Fill primo in prova a St.Moritz. Paris cade: è al centro medico per un controllo

Innerhofer ottimo terzo, sesto Jansrud. Domani, tempo permettendo, in pista per la gara alle ore 10

0
Peter Fill in volo sulla Corviglia @Agence Zoom

Prima prova, ed unica, della discesa maschile sulla Corviglia di St.Moritz in vista della grande sfida di domani per la conquista della Coppa del mondo di discesa 2016. Peter Fill è subito il più veloce nell’unica prova disputata sulle nevi grigionesi, staccando di 12 centesimi lo svizzero Beat Feuz e di 17 un altro azzurro, un Christof Innerhofer che sembra proprio digerire il pendio dell’Engadina.

PARIS DERAGLIA – E Dominik Paris? Il gigante della Val d’Ultimo, splendido trionfatore a Kvitfjell, dopo il primo intermedio è scivolato e caduto rovinosamente a terra. Una contusione sul lato della gamba sinistra e sul gluteo; e proprio in questi minuti Paris è al centro medico di St.Moritz per valutare la situazione. Non dovrebbe essere nulla di grave, ma solo una gran bella contusione. Ma aspettiamo i referenti medici. Certo che sarebbe comunque una disdetta incredibile non vedere domani al via entrambi gli azzurri, che sono distanziati dall’inezia di 4 punti nella standing di discesa.

SESTO JANSRUD In classifica intanto quarto in prova l’austriaco Vincent Kriechmayr a 64 centesimi, a seguire a 84 l’elvetico Carlo Janka e a 84 il norvegese Kjetil Jansrud, il diretto pretendente alla Coppa del Mondo di discesa e staccato di una cinquantina di punti dagli azzurri. Poi a chiudere la top ten il tedesco Andreas Sander, lo statunitense Travis Ganong, il norvegese Alexander Aamodt Kilde e l’austriaco Klaus Kroell. In lizza c’è anche il francese Adrien Theaux per la Coppa, che chiude tuttavia attardato in sedicesima piazza.

DOMANI GARA, MA C’E’ L’INCOGNITA MALTEMPO – Domani la gara della finale: partenza alle 10, anche se il tempo non è dei migliori per l’arrivo nel pomeriggio odierno di una perturbazione. Ricordiamo che se non si dovesse disputare la discesa la gara non verrà recuperata, dal momento che il regolamento delle finali non prevede cambiamenti di programma. Certo che se saltasse sarebbe una beffa storica…Coppa a Peter Fill e Aksel Lund Svindal? No, Coppa ad uno solo, che sarebbe il norvegese perchè ha gli stessi punti del re di kitz ma più vittorie. Ma non pensiamoci neanche per favore…