Costazza: 'Grande Razzoli, peccato davvero per Gross'

0

Meribel Live – La parola al tecnico degli slalomisti

Stefano Costazza, il tecnico degli slalomisti azzurri, non è soddisfatto. O meglio, il coach fassano esalta Giuliano Razzoli, ma si mangia le mani per la seconda sessione di Stefano Gross. Lo abbiamo incontrato fuori dalla finish area della Roc de Fer di Meribel, mentre era intento a raggiungere l’albergo degli azzurri.

IL PUNTO DI COSTAZZA – Eccolo Costazza: «Razzo ha raggiunto in questo inverno una maturità tecnico/tattica significativa. Non tanto per il gesto tecnico, per la sciata, ma perchè è più sicuro, solido, siamo riusciti a lavorare affinchè gli errori siano sempre più limitati. Già in estate usciva meno dai tracciati, ma purtroppo si è allenato poco per problemi fisici. Ha iniziato la stagione agonistica prendendo le misure, poi tre piazzamenti a ridosso del podio e adesso due podi consecutivi. Veramente una stagione ottima, tutta in grande crescita. Invece peccato per Sabo oggi. Nella prima ha fatto qualcosa di straordinario, credetemi ha un’anca bloccata, fatica fra i pali ed in particolare in slalom. Nella seconda è partito meno sicuro, soffriva un po’ nel segno e aveva i piedi poco piantati. Una manche non come la prima certo, ma sempre buona. Peccato che per solo un decimo non ha conquistato il quarto podio stagionale. La sua annata è stata comunque sicuramente ottima».

SQUADRA UNITA – Nell’ultimo slalom della stagione, Stefano Costazza vuole ringraziare tutti i suoi atleti e lo staff tecnico: «In squadra si è sempre vissuto un ambiente sereno e costruttivo. Ringrazio atleti, i tecnici, gli skiman tutti e voglio spendere una parola positiva per Massimo Rinaldi che è sempre stato disponibile».