Chamonix, con la combinata scatta il Kandahar

Dieci azzurri in cerca di gloria nella combinata. Discesa alle 10,30, slalom alle 14 . Poi sabato la discesa

0
Peter Fill in azione a Chamonix

La Coppa del Mondo torna in Europa dopo le due settimane asiatiche fra Corea e Giappone. Tocca alla località francese di Chamonix, ai piedi del Mont Blanc, in Alta Savoia, ospitare domani una combinata alpina e sabato la discesa, la terz’ultima della stagione 2016 di Coppa del Mondo.

STORIA DEL KANDAHAR – La rassegna di Chamonix è denominata Kandahar, che prende il nome dalla città afghana. Come mai? Il nome Kandahar è legato alla storia dello sci alpino da oltre un secolo. Prima con una gara in Svizzera all’inizio del ‘900, ‘Roberts of Kandahar’: stiamo parlando di un lord inglese con una grande passione dello sci, in quegli anni davvero agli albori, insignito del titolo ‘Duke of Kandahar’ dalla Regina Vittoria. Un’onorificenza derivata dall’aver guidato le truppe britanniche ad una vittoria in Afghanistan contro truppe ribelli. Questa gara poi dal 1928 fu svolta fra Murren, nel Bernese svizzero vicino a Wengen, e ogni anno alternata con St.Anton, Austria: il cosidetto Alberg-Kandahar. Inoltre, questo circuito si arricchì di altre tre località celebri sulle Alpi: nel 1948 entrò a far parte Chamonix in Francia, nel 1951 Sestriere (la pista si chiama infatti Kandahar Banchetta G.Nasi) e nel 1954 Garmisch Partenkirchen, Germania. Prime avvisaglie di Coppa del Mondo insomma. Intanto domani è tempo di combinata alpina, dopo la seconda prova di oggi.

GLI ITALIANI IN GARA NELLA COMBINATA ALPINA– Discesa in programma alle 10.30, slalom invece alle 14 (diretta televisiva Rai Sport 1 ed Eurosport 1). Al via 68 concorrenti. Saranno dieci gli azzurri in cerca di gloria: Siegmar Klotz sarà il primo a lanciarsi all’attacco della Verte des Houches e avrà il numero 4. Quindi Mattia Casse 5, Dominik Paris 22, Riccardo Tonetti 23, Peter Fill 24, Christof Innerhofer 29, Paolo Pangrazzi 39, Emanuele Buzzi 42, Guglielmo Bosca 47 ed Henri Battilani 57.

NON ANCORA DEFINITA LA SQUADRA PER LA DISCESA DI SABATO. IN TRE PER UN POSTO – Intanto per sabato i tecnici azzurri non hanno ancora comunicato il plotone ufficiale dei nove che gareggeranno in discesa. «Aspettiamo i ragazzi, dobbiamo vedere come si comporteranno domani in gara per la decisione ufficiale. Poi completeremo la formazione», sentenzia l’allenatore responsabile del team della velocità Alberto Ghidoni. Saranno Paris, Fill, Innerhofer, Heel, Casse, Varettoni, Klotz, Buzzi i nomi sicuri. Per il nono posto in ballo ci sono Battilani, Pangrazzi e Bosca per l’ultimo posto rimanente. Vedremo.