Cazzaniga, il padrone di Santa: doppietta e vittoria GPI Senior. A Molteni il GPI Giovani

Due libere e due vittorie per il brianzolo che si allena con lo Sci Club Lecco

0
Pier Dei Cas, Nicolò Molteni, Davide Cazzaniga e Fausto Presazzi. Dietro la Compagnoni

Che Davide Cazzaniga! Il brianzolo, classe 1992, tesserato con l’Esercito ma che si allena in diverse occasioni con lo Sci Club Lecco in quanto di base a Bormio, è autore di una bella doppietta nelle due discese FIS disputate oggi sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. La prima discesa era valida come gara del circuito Gran Premio Italia Giovani e Senior. E così Cazzaniga vince FIS e GPI Senior. Sul podio c’è Henri Battilani: l’atleta della squadra A e l’atleta di interesse nazionale Werner Heel sono appaiati al secondo posto a 12 centesimi. Quarto un altro A, Guglielmo Bosca, che proprio a Santa a fine anno ha conquistato i primi punti nella massima serie in superG.

Henri Battilani
Henri Battilani

PASINI (CHE VA AL PRIMIERO) SECONDO GPI SENIOR. MOLTENI VINCE IL GPI GIOVANI SU BONARDO E VAGHI – Quinto tempo per Matteo De Vettori del gruppo Coppa Europa, sesto Giovanni Pasini, US Primiero, (e non passato ai carabinieri dopo la chiusura del gruppo sportivo Forestale) che è sul podio al secondo posto nel GPI Senior. Settimo e ottavo tempo per per gli atleti di intresse nazionale Federico Paini e Nicolò Cerbo, nono invece il polacco Michal Klusac e decimo, terzo GPI Senior Nicolò Molteni dello Sci Club Lecco – Alpi Centrali. Molteni essendo il primo Giovane non azzurro vince il Gran Premio Italia Giovani. Sul podio GPI Giovani l’undicesimo assoluto Paolo Bonardo, Comitato Alpi Occidentali e tesserato con il Val Vermenagna, quindi Matteo Vaghi, dodicesimo, carabiniere che si allena con il Comitato ASIVA, è terzo GPI Giovani.

LA CLASSIFICA DELLA DISCESA GPI 

Nella seconda libera il dominio di Davide Cazzaniga è ancora più evidente: secondo a 27 Henri Battilani, l’unico che sulla Compagnoni sembra contrastare il lombardo, infatti terzo Werner Heel chiude addirittura a 1.37. Quarto Guglielmo Bosca, quinto Matteo De Vettori a quasi due secondi, sesto Federico Paini, settimo Pietro Zazzi del Reit Ski Team, ottavo Nicolò Molteni, nono Michal Klusac e decimo Matteo Vaghi.

LA CLASSIFICA DELLA DISCESA FIS