Cortina 2021, la spiegazione di FISI e CONI: «Stralcio? Solo un tecnicismo. Le garanzie restano»

Il presidente federale: «I costi sono interamente coperti dai 25 milioni di euro garantiti dai diritti televisivi e dagli ulteriori 7 milioni di euro che deriveranno dalle sponsorizzazioni. I soldi previsti dalla Legge di Bilancio sono destinati alle infrastrutture, alle strade e agli impianti».

0
Johanna Schnarf in prova a Cortina @FISI/Pentaphoto

Il Presidente della FISI, Flavio Roda, e il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, sono intervenuti oggi ufficialmente dopo che in mattinata si erano diffuse le notizie, pubblicate da giornali, agenzie e anche dal nostro sito, che hanno riportato lo stralcio delle garanzie e dei fondi per la Ryder Cup di golf del 2022 e per il Mondiale di Cortina 2021 dalla nuova Legge di Bilancio.

FISI – Ecco l’intervento di Roda: «Per quanto riguarda l’organizzazione dell’evento sportivo, i costi sono interamente coperti dai 25 milioni di euro garantiti dai diritti televisivi e dagli ulteriori 7 milioni di euro che deriveranno dalle sponsorizzazioni. I soldi previsti dalla Legge di Bilancio sono destinati alle infrastrutture, alle strade e agli impianti e quindi resteranno a beneficio del territorio di Cortina e dei dintorni». Era stato lo stesso presidente della Commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia, ad assicurare: «Lo stralcio è connesso alla natura localistica, micro-settoriale e ordinamentale: sono state stralciate norme che non rispondevano ai requisiti della legge», ma «non significa che sono scomparse le risorse, che anzi restano nella disponibilità della manovra». «Non sono in discussione le finalità delle norme, soprattutto quelle che avevano risorse stanziate. Mi riferisco quindi alla Ryder Cup e ai Mondiali di sci».

CONI – Quindi, era intervenuto il Presidente del Coni, Giovanni Malagò. «È solo un tecnicismo. Riguarda aree di intervento specifico, che non poteva finire in quel capitolo della Finanziaria, ma nulla che impedisce la volontà già confermata dal Governo a più riprese di sostenere queste iniziative. Inoltre, non si tratta di finanziamenti, ma di garanzie. Su questo, mi sento di tranquillizzare tutti. Così ci è stato riferito e non ho assolutamente motivi per dubitarne». Per il golf, è prevista una garanzia di 97 milioni di euro, spalmata in 11 anni, fornita a Ryder Cup Europe. Per i Mondiali di sci, è previsto un finanziamento di 100 milioni di euro in cinque anni per la viabilità di Cortina e di 30 milioni in tre anni per gli impianti sportivi.