Davanti anche Schmidhofer, Vonn, Weirather. Bene Nicol Delago

Buona protagonista già a Lake Louise, soprattutto nella seconda discesa (settima, dopo il 12° posto della prima), Larisa Yurkiw conferma lo stato di forma e va a prendersi il platonico successo nella prima prova cronometrata della discesa in Val d’Isere sulla Oreiller-Killy, ormai classica al femminile, con il tempo di 1’47”79, pur avendo saltato una porta (così come Elena Fanchini, Gut, , Fabienne Suter, Elena Curtoni tra le altre). Sicuramente ottimo set-up con i materiali per la candese, velocissima nella parte alta, quella più ‘facile’ e pianeggiante dopo le prime curve e il salto iniziale. Il training, inizialmente previsto alle 10.30 come la gara di sabato, terza in discesa della stagione, è stato poi posticipato alle ore 12.

LE ALTRE – Ovviamente la super favorita Vonn, su una pista dove ha già trionfato quattro volte, e lì, terza a 21 centesimi, recuperando qualcosa nel finale, mentre seconda è Schmidhofer, anche lei protagonista in Canada in realtà più in prova che in gara. L’austriaca è a soli 10 centesimi dalla canadese. Si rivede finalmente Tina Weirather, su un tracciato adattissimo a lei, quarta a 22 centesimi, quindi Fabienne Suter, sesta la sorpresa Kueng con il 41, settima Corinne Suter già bravissima in Canada e poi ottava a 0”76, la prima delle italiane, Elena Fanchini, brava dall’inizio alla fine e in recupero nel tratto finale, sulla OK dove tra l’altro non ha mai fatto bene in passato in discesa. Un buon viatico in vista della gara, ma bisogna ovviamente aspettare anche il secondo training. Nelle dieci anche Gut e McKennis. Domani seconda prova, alle 10.30, in diretta su Eurosport1.

ITALIA – Sedicesima Francesca Marsaglia a 1”68 con pettorale n.35, giusto davanti ad Alexnadra Coletti, 19esima Verena Stuffer, 22a Johanna Schnarf, brava 25esima Nicol Delago, in ballottaggio con Asja Zenere (principalmente, ma non è detto, anche con un’altra azzurra per l’ultimo posto in gara), 28esima Elena Curtoni, più indietro Sofia Goggia (36esima), Daniela Merighetti (41esima) al rientro dopo la caduta, i punti di sutura (tolti sabato scorso), la botta all’anca rimediate a Lake Louise in prova, e Asja Zenere (55esima).

Good training in Prato nevoso! Now I’m in Val d’isere…tomorrow first official training ?Bell’allenamento a Prato nevoso! Ora sono a Val d’isere, domani prima prova di discesa ? Posted by Daniela Merighetti on Martedì 15 dicembre 2015