Worley: ‘Veloce senza spingere troppo’

Tessa Worley: «Sapevo che erano le mie condizioni, mi piace quando il pendio è ripido e la pista ghiacciata, ma allo stesso tempo non erano condizioni troppo estreme. Ho cercato di essere veloce ma senza spingere troppo perché su un pendio così è facile sbagliare».

Tina Maze: «Oggi è stata dura, nella prima manche non avevo feeling, non ho fatto una curva giusta, per questo alla fine sono contenta ed è un argento che pesa di più. È stato uno dei giganti più duri».

Anna Fenninger: «Sapevo che era la mia ultima occasione a Schladming e avevo sensazioni positive. Oggi ho pensato a sciare bene e non al risultato, avrei dovuto fare così anche prima. Mi ha aiutato andare a casa un giorno a ricaricarmi dopo tutta la pressione».

Altre news

Sopralluogo della Fis a Sestriere

Sopralluogo estivo della Fis a Sestriere. Sono state due giornate di lavoro intense: sono stati esaminati nel dettaglio i vari aspetti organizzativi per arrivare preparati alle giornate di gare. Mancano poco più di cinque mesi all’appuntamento con la Coppa...

Val Gardena: via alla vendita dei biglietti

Via alla vendita dei biglietti per le gare di Coppa del Mondo della Val Gardena, che tornano come da tradizione a metà dicembre. Appuntamento per venerdì 16 e sabato 17 con superG e discesa del circuito maschile. Gli appassionati di...

Elezioni: il 23 luglio tocca a Liguria, Trentino e Alto Adige. Il 30 rinnovo per l’Asiva

Il quadriennio olimpico è finito, ma a differenza del passato cambiano le tempistiche per il rinnovo delle cariche. Le elezioni Fisi si svolgeranno in autunno, prima è tempo di tornata elettorale per comitati provinciali e regionali.  I primi ad andare...

Ambra Pomarè: «La nazionale, un sogno inaspettato»

Fra i nuovi innesti nella formazione azzurra giovanile guidata da Massimiliano Toniut e Gianluca Grigoletto c'è Ambra Pomarè. La 2004 di Cortina d'Ampezzo ha portato a termine una stagione davvero positiva. La veneta infatti si è aggiudicata il Gran Premio Italia...