Massimo Raffaelli

Vulcanico, sfavillante, deciso. E anche innovativo. Certo, a volte si accende per troppo poco, ma lo fa solo per eccesso di zelo. Si chiama Massimo Raffaelli, ha 53 anni, da undici p il presidente dello sci club Aosta. E ci presenta la decima edizione del Memorial Fosson che dal 17 al 19 dicembre andrà come di consueto in scena sulle nevi valdostane di Pila.

IL PUNTO DI RAFFO – Ci dice Massimo Raffelli: «Siamo decisamente cresciuti nel corso degli anni. Siamo partiti con 200 iscritti e adesso da qualche anno ci siamo stabilizzati fra i 650 e 700 atleti al via con oltre 60 società iscritte. Il Memorial Fosson è ormai definitivamente entrato nel mondo Children come primo atto della stagione, primo vero momento di confronto, una grande partenza di stagione insomma. Primo confronto di caratura nazionale anche per i singoli atleti, nonostante la nostra formula sia esaltare il concetto di squadra. E proprio per questa formula per società che mi sembra la più azzeccata, abbiamo trasformato il parallelo in notturna come gara valevole per la classifica finale dei club. Quattro iscritti per società, un Ragazzo e una Ragazza, un Allievo e un’Allieva. E non dobbiamo dimenticare che il Fosson viene connotato anche come una grande festa, un evento che guarda anche fuori dall’aspetto puramente agonistico. Infatti fra premi gara, gratuità per gli allenatori (1 coach ogni 6 atleti) e pacchi gara, il montepremi è davvero ricco è ammonta a 80.000 euro. Insomma, siamo pronti e vi aspettiamo in pista, ricordando poi la grande premiazione in centro ad Aosta il pomeriggio del 19». 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.