Il podio dello slalom di Levi ©Agence Zoom

Il primo slalom della stagione è di Mikaela Shiffrin. Petra Vlhova è uscita dopo essersi imputata subito dopo uno dei primi dossi. L’americana conquista la prima vittoria della stagione in 1’57″57″, facendo segnare il miglior tempo della seconda frazione e staccando tutte le avversarie. 

Mikaela Shiffrin ©Agence Zoom

Wendy Holdener, sesta dopo la prima manche, è stata grande protagonista nella run decisiva. Nonostante l’infortunio subìto dopo il gigante di Soelden, l’elvetica ha cercato il grande recupero, arrivato grazie al secondo miglior tempo di manche. Non è bastato per vincere, ma è invece bastato per salire sul secondo gradino del podio, seppur con un distacco complessivo di 1″78 nei confronti di Shiffrin. 

Wendy Holdener ©Agence Zoom

Terzo gradino del podio per la ventitreenne austriaca Katharina Truppe che conquista la sua prima top 3 della carriera. Terza dopo la prima manche, ha rischiato di finire quarta. Poi l’uscita di Vlhova le ha spalancato le porte verso il primo podio. 1″94 il suo distacco. 

Katharina Truppe ©Agence Zoom

La Repubblica Ceca si affaccia nella top ten dello slalom di Levi. Martina Dubovska, classe 1992 e pettorale 56, dopo il decimo tempo della prima manche si è tuffata a tutta anche nella seconda, per poi sbagliare (e perdere) nelle ultime porte. Chiude nona a 3″67. Tolto il nono posto a squadre di Saint-Moritz del 2016, si tratta del miglior risultato in carriera per Dubovska.

Martina Dubovska ©Agence Zoom

Avvio di stagione positivo per Martina Peterlini che per la prima volta in carriera conquista punti in Coppa del Mondo. La trentina, cresciuta nel Falconeri Ski Team, non ha fatto calcoli nella parte alta ed è partita con un buon ritmo. Peccato in basso, dove ha perso centesimi preziosi, costati diverse posizioni. Ma va bene così per iniziare la stagione e per trovare subito fiducia. Ha chiuso in 26a posizione a 5″37.

Martina Peterlini ©Fisi/Pentaphoto

Male le altre azzurre, tutte fuori dalla zona di qualificazione. L’unica italiana nel primo gruppo, la valtellinese Irene Curtoni, ha concluso 36a la prima manche; Lara Della Mea è finita oltre la cinquantesima posizione. In mezzo Marta Rossetti (45a) e Roberta Midali (50a); Anita Gulli aveva fatto segnare il 61° tempo. 

CLASSIFICA UFFICIALE