Verena Gasslitter questa estate a Zermatt

Verena Gasslitter, ventunenne del Centro Sportivo Carabinieri, si è procurata la frattura scomposta della tibia, dopo aver sbattuto violentemente contro il palo di una porta che le ha causato la perdita dello sci e una torsione innaturale del ginocchio sinistro.

APPENA RIENTRATA – La gardenese era rientrata in gruppo da poche settimane dopo avere saltato praticamente l’intera scorsa stagione di gare a causa di una caduta durante il supergigante di Lake Louise che le costò la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. Gasslitter si è fatta male durante l’allenamento in programma a Ushuaia.

SUBITO SOCCORSA – L’arto è stato immediatamente bloccato e Verena è stata trasportata presso l’ospedale locale, dove sono in corso gli accertamenti del caso, al termine dei quali la Commissione Medica FISI valuterà in accordo con la stessa Gasslitter come procedere. La sfortunata velocista si era assicurata nella passata stagione il posto fisso in supergigante vincendo la graduatoria di specialità in Coppa Europa.