Dal 12 al 17 febbraio sono in programma gli EYOF, festival olimpico europeo giovanile. Si dovrebbe gareggiare in Turchia, tra Erzurum e Palandoken, ma il condizionale è d’obbligo. A pochi giorni dalla partenza infatti, ancora nessuno sa nulla. La gestione non è delle federazioni degli sport invernali, in questo caso della FISI, ma dei Comitati Olimpici. Dal CONI dunque non ci sono ancora notizie sui voli, l’accomodation e il programma.

IN FORTE DUBBIO – Il motivo? Gli EYOF sono a forte rischio per i noti problemi che sta attraversando la Turchia in questo periodo. Sembrerebbe che alcuni Comitati Olimpici, anche piuttosto grandi, abbiano sollevato non pochi problemi sulla trasferta turca. Secondo quanto appreso, l’Italia avrebbe invece confermato la sua presenza. La decisione finale sarà presa dal CIO, si parla anche di un posticipo al prossimo anno, sempre in Turchia, in attesa che la situazione si stabilizzi.

I CONVOCATI – I convocati non sono ancora stati ufficializzati. Roberto Lorenzi, coordinatore del settore giovanile, ha già fatto avere i nominativi al CONI, che al momento non ha ancora diramato. Proprio perché in questo momento la situazione è completamente bloccata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.