L’annuncio con una lettera ai Media: «Me lo chiede il mio corpo».

Tina Maze si ferma per un anno. Non è ancora l’annuncio del ritiro ufficiale, quello potrebbe arrivare, eventualmente, fra 365 giorni. Per il momento la slovena, con una breve lettera indirizzata ai media, pubblicata poi anche sul suo blog e sulla pagina ufficiale di Facebook, ha annunciato che si prenderà una stagione di pausa, perché così ‘le chiede’ indirettamente il suo fisico.

LA LETTERA – «Non ho ancora annunciato ufficialmente i piani per il futuro, ma ora è arrivato il momento giusto per farlo». Tina Maze ha iniziato così la sua ‘missiva’ indirizzata ai media nella quale annuncia che il prossimo anno non gareggerà e si prenderà una ‘pausa sabbatica’. «Dopo 16 lunghe stagioni di successo, in tutte le discipline, sento che il mio corpo ha bisogno di un riposo più lungo del previsto». Maze si ferma dunque, prima di prendere ulteriori decisioni. Sfrutterà questo periodo per concludere i suoi studi e per portare avanti alcune attività di marketing e comunicazione con i suoi partner. «Ringrazio tutti per il sostegno che mi avete dato in tutti questi anni, vi farò conoscere i miei sviluppi futuri e auguro a tutti buona estate».  

PALMARES –  Tina Maze, 32 anni appena compiuti, nata a Slovenj Gradec, ma cresciuta a Črna na Koroškem, in carriera ha finora conquistato 26 vittorie con 81 podi in Coppa del Mondo, in tutte le discipline (anche nello stesso anno, 2012-2013), una Coppa del Mondo generale (2012-2013) con record assoluto di punti, maschi compresi (2414), 2 coppe di specialità (gigante e superG), 2 ori (discesa e gigante, Sochi 2014) e 2 argenti (Vancouver 2010, gigante e superG) olimpici, 4 ori (gigante, discesa, combinata, superG) e 5 argenti mondiali. Ha esordito in Coppa del Mondo il 2 gennaio 1999, a 15 anni, ha vinto la prima gara a Soelden, nell’ottobre 2002, assieme a Hosp e Flemmen, tra le porte larghe. 

 

Dear sport friends and my fans,As I did not officially announce my plans for the future yet, I thought it would be the… Posted by Tina Maze on Mercoledì 6 maggio 2015