La francese vola nel gigante di Are, bene Brignone e Moelgg

Tessa Worley ha fatto la differenza nella prima manche del gigante di Are. Luci accese, temperatura un grado sopra lo zero: importante partire con numeri bassi. La francese, pettorale 3, ha sciato con grande sicurezza, rifilando 81 centesimi a Tina Maze (partita con il 5) e Kathrin Zettel (pettorale 1); quarta Maria Riesch, già ad un secondo e 18 centesimi, fuori Lindsey Vonn. Due azzurre nelle prime dieci: settima Federica Brignone, partita con il 22, a 1"83, ottava Manuela Moelgg a 1"94. Nelle trenta anche Giulia Gianesini a 2"86 e Camilla Alfieri a 3"66 e Irene Curtoni a 4"11. Seconda manche alle 12.45.