Nuovi retroscena. E il ministro dello sport Klug vorrebbe incontrarla

Se i Media austriaci sono scatenati sul caso Fenninger-OESV, quelli svizzeri, in particolare blick.ch, non sono da meno. Il portale lancia infatti quella che interpretiamo come una provocazione per voce del responsabile della squadra femminile di sci rossocrociata, Hans Flatscher, marito dell’ex campionessa elvetica Sonja Nef. 

SVIZZERA PRO-FENNINGER – In Svizzera, ovviamente, accoglierebbero la fuoriclasse austriaca a braccia aperte: «Quale allenatore non vorrebbe lavorare con lei, lasciandole carta bianca?», avrebbe detto Flatscher a blick.ch. Appunto. Ma attenzione: l’ipotesi ci sembra comunque improbabile e in ogni caso un cambio di Federazione comporterebbe un anno di stop dalle competizioni. A 25 anni, al top della carriera, sarebbe una follia per Fenninger. 

CIPRO, ADDIO – Il caso, però si infittisce di un nuovo mistero: Anna Fenninger ha lasciato il training camp della squadra austriaca a Cipro d’accordo con la federazione, almeno questa è la voce ufficiale, per sfuggire alla pressione dei media. Continuerà la preparazione da casa. Ma secondo altre fonti austriache, la separazione tra Anna e il suo preparatore atletico, Peter Meilessnig, sarebbe stata ‘turbolenta’: la salisburghese avrebbe rifiutato di usufruire delle infrastrutture di allenamento federali. Ultima news: stando a ORF, il ministro dello sport Gerald Klug, vorrebbe parlare personalmente con Anna e con il presidente della federsci austriaca, Peter Schroecksnadel.

E’ indubbiamente il ‘caso’ dell’estate… 

 

hey leute, ihr habt heute sicher schon zeitung gelesen oder radio gehört und euch gehörig gewundert. ich habe mich… Posted by Anna Fenninger on Martedì 12 maggio 2015