Simone Origone si è aggiudicato le prime tre gare della stagione della Coppa del Mondo di sci di velocità. A Salla, in Finlandia, venerdì ha conquistato anche la seconda gara in programma, con un margine decisamente più alto rispetto alla prova di giovedì, ma con una velocità più bassa del primo giorno. «È stata una gara un po’ complicata perché è caduta neve in pista – dice -. Mi sono addirittura trovano nono prima della finale e sono partito a metà dell’inversione. Arrivato in fondo ho aspettato, sperando bastasse quanto avevo fatto». Alla fine sì, è bastato e Simone si è preso il 46° successo in carriera con una velocità di 162,74 chilometri orari, lasciandosi alle spalle il francese Simon Billy e l’austriaco Manuel Krammer. Molto meno felice Ivan Origone, sesto con quasi 5 chilometri orari in meno del fratello Simone, leader di Coppa. Ivan proprio su questa pista era caduto una stagione fa e forse non si è voluto prendere grandi rischi. Undicesimo Emilio Giacomelli. 

In campo femminile altro podio per Valentina Greggio, seconda con 156,54 chilometri orari, oltre 2 in meno della svedese Britta Backlund; terzo posto per un’altra svedese: Lisa Hovland-Uden.