Da sinistra: Stuffer, Gasslitter, Bassino, Radici (fisioterapista), Pirovano, Scarian (preparatore atletico), Schnarf, Nicol Delago, Sosio, Tavola (preparatore atletico)

Dopo un’intera estate (quella 2016) in cui di fatto non vi sono stati raduni atletici di squadra, nel 2017 si è tornati un po’ all’antica, giusto (immaginiamo) per monitorare al meglio il lavoro delle ragazze che poi si allenano singolarmente a casa, quasi tutte ormai con un preparatore personale. Ecco dunque il ritiro di Formia, in una struttura, come si è già detto e scritto, sicuramente all’avanguardia e che profuma di storia e trionfi non solo dell’atletica leggera italiana (si pensi a Mennea e Simeoni, di casa qui, ma anche a Gibilisco e poi a molti altri sport e a tanti campioni stranieri). Al termine della prima esperienza in provincia di Latina ne abbiamo parlato con Damiano Scolari, preparatore atletico nel gruppo Polivalenti, e Luca Scarian, che lavora con lo stesso ruolo nel gruppo velociste.

SCOLARI – «Al ritiro di Formia, della squadra polivalenti era presente Bassino mentre della squadra discipline tecniche era presente Sosio Federica. Elena Curtoni sta svolgendo rieducazione a Biella con Bristot Federico per 1 mese circa, Fanchini Nadia è ancora in fase di recupero, ma entrambe verranno al prossimo ritiro sempre a Formia, a giugno con tutte le squadre contemporaneamente. Brignone era in vacanza ed eseguirà i test in Mapei il giorno 7 giugno, anche lei poi verrà al raduno, così come Goggia che aveva impegni personali e ha fatto i test il 22-05. La location di Formia trovo sia fantastica per fare allenamento, sia per le strutture a disposizione sia per il clima, anche la vicinanza al mare non guasta, per chi come noi vive tra le nevi. La disponibilità è stata totale e abbiamo creato delle “contaminazioni” con tecnici di altre federazioni (Fidal – Fis) per arricchire il bagaglio motorio delle atlete. Il fulcro del ritiro è stato la ripresa e la costruzione delle basi dei gesti che poi andranno a sviluppare nei loro programmi. Siamo riusciti sempre a fare i lavori programmati, Marta e Federica non hanno avuto problemi di alcun tipo e hanno sperimentato cose nuove con entusiasmo. Il lavoro è stato programmato insieme a Tavola Marcello che da quest’anno fa parte del team polivalenti. Credo e spero che Formia diventi una location più “stabile” per le squadre dello sci alpino, soprattutto nei periodi iniziali di maggio e giugno».

Laura Pirovano a Formia

SCARIAN – «E’ stato un raduno positivo, prima di tutto per il centro che ci ha ospitato: ricco di strutture che abbiamo potuto sfruttare secondo le nostre esigenze. Massima disponibilità che ha portato a svolgere al meglio il nostro lavoro. Abbiamo approfittato della possibilità di avere uno staff allargato (3 preparatori più fisioterapista) per dare ogni supporto alle atlete in relazione alle loro esigenze e/o recuperi. Le ragazze stanno bene e hanno lavorato al meglio. Velociste: Schnarf si sta riprendendo dall’infortunio alla spalla (subito nella settimana pre-mondiali) e a Formia ha avuto buone sensazioni così da poter preparare al meglio questo periodo in vista del prossimo raduno di giugno. Stuffer sta bene, ora l’infortunio al ginocchio sembra ormai un brutto ricordo. Gasslitter: in una settimana ha fatto grandi progressi sul ginocchio (siamo a 5 mesi abbondanti dall’infortunio). Nicol Delago e Pirovano bene, hanno lavorato con metodo e senza nessun problema. Elena Fanchini è ancora in recupero post operazione, mentre Marsaglia è appena rientrata dalla ferie. Sarà con noi a Formia a giugno».

Articolo precedentePeter Fill, cabinovia a Siusi e il Giro a Ortisei
Articolo successivoGiro, Innerhofer guest star a San Candido
Gianmario
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.