Giornata intensa e ricca di emozioni a Passo San Pellegrino. Questa mattina Nadia Fanchini, Sofia Pizzato e Pilar Elisa Lucchini hanno vinto il titolo italiano delle rispettive categorie, Anna Hofer ha lasciato l’agonismo. Una storia nella storia tra Trentino e Veneto, dov’è tornato in pista anche Alain Seletto, il figlio di Bruno che ha lasciato per sempre il mondo che ha sempre amato. Stretto e abbracciato da tutti, Alain è tornato subito in pista, forse proprio avrebbe voluto papà Bruno, stimato e apprezzato tecnico.

Sulla pista La Volata, che ha ospitato anche i Mondiali Juniores di metà febbraio, Nadia Fanchini ha messo a segno la doppietta. Prima in discesa ieri, prima nel superG oggi. Con una prova dominata. La bresciana delle Fiamme Gialle ha vinto con 71/100 di vantaggio su Sofia Goggia, anche lei delle Fiamme Gialle e con 1”41 sull’alpina cuneese Marta Bassino. 

Il titolo Giovani è stato vinto dalla padovana Sofia Pizzato che ha preceduto la trentina Monica Zanoner e la valdostana Carlotta Nimue Welf. Tripletta della Valle d’Aosta nelle Aspiranti con Pilar Elisa Lucchini sul gradino più alto del podio, a precedere Alice Calaba e Carole Agnelli, seconde pari merito.

È stata invece l’ultima gara per l’altoatesina Anna Hofer. La 31enne delle Fiamme Oro, ottava nel superG, ha chiuso a Passo San Pellegrino la sua carriera. Si ritira con una vittoria in Coppa Europa e dodici podi complessivi nel circuito continentale. Il decimo posto nel superG della Val d’Isère è invece stato il suo best in Coppa del Mondo, arrivato nel 2017. 

Ora lo slalom che assegnerà i titoli della combinata, sempre per Assoluti, Giovani e Aspiranti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.