Gianluca Rulfi

Niente trasferta in Argentina, tutti sui ghiacciai europei, ma d’ora in avanti si aumenta l’intensità sugli sci: la nuova stagione è dietro l’angolo. Le Elite e le Polivalenti concludono oggi il raduno di Cervinia/Zermatt, staranno qualche giorno a casa e poi ripartenza forse ancora in Svizzera, questa volta a Saas-Fee. «Per le nostre squadre è cominciato l’inverno – spiega il direttore tecnico delle squadre femminili, Gianluca Rulfi – da questo raduno il nostro programma prevede solamente brevi pause rigenerative fra un allenamento e l’altro, fino alla fine della stagione». Continuità sugli sci, dopo un mese intenso al Passo dello Stelvio e un mese di luglio diviso tra preparazione a secco e vacanze. Solo Sofia Goggia ha sciato qualche giorno in più, tornando ancora una volta al Passo dello Stelvio per ritrovare sensazioni in gigante. Bassino, Brignone e le Polivalenti sono invece tornate sugli sci proprio questa settimana, che si è rivelata proficua con sessioni di gigante, superG e discesa.

«È giunta l’ora di dare continuità sugli sci – aggiunge Rulfi -, dobbiamo finalizzare il lavoro atletico cominciato nei mesi scorsi e, compatibilmente con le condizioni non invernali, finalizzare la preparazione per la Coppa del mondo». I primi scossoni al calendario, che probabilmente non sono ancora finiti, non hanno colto di sorpresa le squadre azzurre. «Cambiamenti assorbiti senza particolari problemi dalle ragazze, ben consce di doversi adattare a questa situazione che potrebbe ulteriormente cambiare durante l’anno».