Ravetto: «Il sistema non funziona. Mi candido presidente FISI»

Che delusione. E non mi riferisco tanto agli atleti, che danno comunque il loro massimo, quanto al nostro sistema. Zero medaglie al maschile, come già a Beaver Creek, e qui è andata ancora peggio, anche se peggio di zero non si può! Fossi ancora direttore tecnico in questo momento darei immediatamente le mie dimissioni, l’ho fatto per molto meno chiamandomi praticamente fuori dopo due medaglie alle Olimpiadi di Sochi (solo con i maschi, 5 gare n.d.r.)  e con otto medaglie complessive conquistate nei due mondiali del quadriennio olimpico precedente.

ANCORA ZERO TITULI NEGLI UOMINI –  Ora il Direttore Tecnico non c’è più, ascolterò con interesse le dichiarazioni del Direttore Sportivo Massimo Rinaldi voluto apposta dalla dirigenza per trasformare i piazzamenti di Sochi in ori luccicanti, si dimetterà dopo questi risultati? Si dimetterà dalla sua posizione di segretario particolare del Presidente? E il capo allenatore Max Carca che tanto mi criticava quando era allenatore della nostra squadra (da me voluto…tra l’altro!), precettato proprio subito dopo i mondiali a zero di Beaver Creek per invertire la rotta, come si giustificherà? Come risponderà alle critiche che avrà il dovere di porsi lui stesso? In fondo non credo sia tanto neanche colpa loro, credo che il problema vero sia proprio il sistema che ho nominato all’inizio, sistema voluto e costruito scientemente dall’attuale Presidente FISI Flavio Roda, che semplicemente ha voluto annullare completamente la personalità all’interno delle nostre squadre nazionali, per motivi suoi caratteriali. Personalità appunto, quella che serve in un Mondiale o alle Olimpiadi, a St. Moritz non l’abbiamo avuta, non a caso l’unica medaglia è arrivata da Sofia Goggia, lei di personalità ne ha da vendere. Esattamente come me la pensano in tanti, nessuno ha il coraggio di dirlo apertamente, per interesse o per opportunità, il sistema non lo consente.

SAVONAROLA – Non mi importa, continuerò a fare il Savonarola, a dire quello che penso come ho sempre fatto, anzi proprio per metterci in pieno la faccia e combattere quello che per me non va, annuncio pubblicamente che fra un anno mi candiderò alla presidenza FISI. Fra un anno e non prima, perché il Presidente FISI Flavio Roda non si dimetterà certo ora, non ha la personalità per farlo!.

Altre news

Sopralluogo della Fis a Sestriere

Sopralluogo estivo della Fis a Sestriere. Sono state due giornate di lavoro intense: sono stati esaminati nel dettaglio i vari aspetti organizzativi per arrivare preparati alle giornate di gare. Mancano poco più di cinque mesi all’appuntamento con la Coppa...

Val Gardena: via alla vendita dei biglietti

Via alla vendita dei biglietti per le gare di Coppa del Mondo della Val Gardena, che tornano come da tradizione a metà dicembre. Appuntamento per venerdì 16 e sabato 17 con superG e discesa del circuito maschile. Gli appassionati di...

Elezioni: il 23 luglio tocca a Liguria, Trentino e Alto Adige. Il 30 rinnovo per l’Asiva

Il quadriennio olimpico è finito, ma a differenza del passato cambiano le tempistiche per il rinnovo delle cariche. Le elezioni Fisi si svolgeranno in autunno, prima è tempo di tornata elettorale per comitati provinciali e regionali.  I primi ad andare...

Ambra Pomarè: «La nazionale, un sogno inaspettato»

Fra i nuovi innesti nella formazione azzurra giovanile guidata da Massimiliano Toniut e Gianluca Grigoletto c'è Ambra Pomarè. La 2004 di Cortina d'Ampezzo ha portato a termine una stagione davvero positiva. La veneta infatti si è aggiudicata il Gran Premio Italia...