Ravetto: "Salvo solo Simoncelli e Borsotti"

«'Simo' sarà competitivo in Badia»

Claudio Ravetto non è certo soddisfatto dopo la tre giorni in Colorado. Dopo le gare veloci, che hanno visto comunque un Fill in forma e un Innerhofer in recupero dopo gli acciacchi delle ultime settimane, anche in gigante gli azzurri non hanno fatto il ‘colpaccio’. Eccolo il biellese: «Le note postive del gigante sono solo due. Sto parlando di Davide Simoncelli e Giovanni Borsotti. Il primo, nonostante un pendio non idoneo alle sue caratteristiche, ha dimostrato di essere brillante, in recupero, pronto per le piste che più gli si addicono. Credo propio che in Alta Badia possa combattere con i migliori. Il secondo cresce con regolarità, si sta avvicinando ai big gara dopo gara. Male gli altri. Florian Eisath non si è qualificato ancora, niente seconda frazione per Alexander Ploner. A dire la verità non mi aspettavo tanto in questo gigante da Peter Fill e Christof Innerhofer. Per Mattia Casse trattasi di esperienza. Non bene Manfred Moelgg, fa troppa strada, gira troppo largo, non è incisivo. Fa fatica anche Massimiliano Blardone, che nonostante sia partito bene, ha perso subito il ritmo. Ora c’è un altro gigante a Beaver Creek, forse era meglio il ripido di Val d’Isere…».

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE