Innerhofer: «Ho dolore e mi manca allenamento»

Due prestazioni assolutamente negative per Christof Innerhofer, due volte medagliato a Sochi e nel 2011 iridato proprio del superG: attardato in discesa e anche ieri. Lontano dai primi, relegato fuori dalle piazze che contano.

ATTARDATO – Lascia Lake Louise con un cinquantaduesimo posto in discesa e il quarantottesimo in superG. E’ vero, la pista canadese non è affatto idonea alle sue caratteristiche. Sarà anche vero che ha sciato poco e con discontinuità, stanco di viaggi estenuanti fra Monaco per curarsi, centri di fisioterapia e palestre in Pusteria, fra allenamenti in ghiacciaio e trasferte oltreoceano. E sarà indubbiamente vero che la schiena non lo lascia in pace. Sarà, ma questi due risultati non possono che suonare come un campanello di allarme.

RULFI PENSIERO – Gianluca Rulfi affermava dopo la discesa: «Innerhofer tornerà competitivo a gennaio, ha poco allenamento nelle gambe per i suoi soliti problemi di schiena». Ci crediamo, lo speriamo. Forse lo sarà già a Beaver Creek? Chissà.

COSA CI DICE INNER – Eccolo Inner dopo il superG: «Ho dolore alla schiena, mi mancano chilometri sugli sci. Non mi aspettavo nulla di diverso dalle gare canadesi, so di non essere in forma». Poche parole per il finanziere di Gais ma schiette e precise, ma se in Colorado non farà passi avanti non ci sarà da correre davvero ai ripari? Questa schiena è sempre più un problema e ci sarà da inventarsi qualcosa. Oggi Innerhofer sembra proprio in crisi. Ma aspettiamo Beaver, perchè è capace di tutto…