Paris, Gross, Heel, Razzoli, Elena e Nadia Fanchini, Merighetti, Brignone

I campioni degli sport invernali hanno celebrato anche quest’anno a Prowinter – Fiera Bolzano la conclusione della stagione agonistica. All’interno del polo fieristico altoatesino si è infatti tenuto il “Fisi Award 2015“, alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Presidente della Fisi Flavio Roda

MEDAGLIE
– Durante la cerimonia sono stati premiati tutti i vincitori di medaglie Mondiali senior: a partire da Federico Pellegrino e Alessandro Pittin, protagonisti del mondiale di sci nordico a Falun, rispettivamente bronzo nella Team Sprint con Dietmar Noeckler (non presente a Prowinter) e argento nella gundersen; per proseguire poi con i medagliati dello snowboard: Luca Matteotti e Michela Moioli, oro e bronzo nello snowboardcross, e Roland Fischnaller, oro nello slalom parallelo. Quindi è arrivato il turno dei campioni della velocità, Ivan Origone e Valentina Greggio hanno entrambi vinto la medaglia d’oro ai Mondiali di Granvalira e la Coppa del Mondo assoluta. Simone Origone, argento ai Mondiali, ha stabilito lo scorso 3 aprile il nuovo record mondiale di velocità sugli sci, raggiungendo i 252,632 km/h. Quindi le molte medaglie dello slittino naturale e artificiale, con Patrick Pigneter ad emergere ancora una volta quale vincitore di due ori Mondiali e della Coppa del Mondo assoluta. Gran numero di premiati anche per la squadra di sci alpinismo che quest’anno vede sugli scudi il valtellinese Robert Antonioli, oro nella sprint e nella staffetta iridate, bronzo nella Team Race con Michele Boscacci nonché vincitore della Coppa del Mondo sprint. Il biathlon ha visto protagoniste le donne della staffetta (Wierer, Vittozzi, Gontier, Oberhofer) che ha conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali di Kontiolahti, capitanata da Karin Oberhofer, bronzo anche nella mass start. Per tutti, premi degli sponsor federali e diplomi di benemerenza da parte della Fisi. 

SCI ALPINO
– Hanno ricevuto premi dagli sponsor federali anche gli 8 atleti dello sci alpino che sono saliti sul podio di Coppa del Mondo nella stagione passata: Dominik Paris (6 podi), Stefano Gross (3 podi), Elena e Nadia Fanchini, Federica Brignone, Daniela Merighetti, Werner Heel e Giuliano Razzoli (2 podi). 

RODA
– «Si è chiusa una stagione in cui sono mancate le medaglie dello sci alpino – ha spiegato Roda -, che però ha dimostrato in Coppa del mondo di avere svolto un ruolo da protagonista. Siamo la seconda nazione al mondo del ranking mondiale, dobbiamo capire dove sono state le carenze, cercare di non ripetere più le cose negative. In questa giornata però era importante dare spazio a tutti gli atleti della federazione senza distinzione, mi riferisco alle discipline dello sci nordico e altre discipline, il loro sacrifico rende grande questa federazione, così come ringrazio i tecnici e il Consiglio Federale che lavorano ogni giorno per operare a favore delle nostre discipline». 

MALAGO’ – Anche il Presidente del CONI Giovanni Malagò si è complimentato per la brillante annata della F.I.S.I.: «Sono felice di essere qui, questa giornata è importante perchè qui si raccolgono i migliori risultati dell’anno. Ci sono stati tante cose belle, qualcun’altra meno bella ma ci servirà per capire come comportarci negli anni a venire. Il movimento che voi rappresentate sta invertendo una situazione delicata, legata a tanti fattori non solo sportivi ma anche economici. Oggi ci siamo messi in condizione di prendere il vento giusto, quello che voi fate è sempre molto di più di ciò che facciamo noi dirigenti. Vi ringrazio per tutto ciò che fate per lo sport italiano». 

GP POOL ITALIA
– In conclusione, hanno ricevuto il premio GP Pool Sci Italia i due giovani dello sci alpino che si sono messi in maggiore evidenza nella stagione passata: Henri Battilani, medaglia d’oro in discesa ai Mondiali junior di Hafjell, e Federica Sosio, oro nel superG nella stessa rassegna iridata.  

 

PROWINTER BZ 2015 09.04. 2015. “Copyright PHOTO ELVIS” Posted by FISI – Federazione Italiana Sport Invernali on Giovedì 9 aprile 2015

Articolo precedenteSimoncelli allenera' con Plancker i gigantisti?
Articolo successivoCome saranno organizzate la B e C maschile?
Gianmario
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.