Hirscher è il più forte. Questo il verdetto della prima manche dello slalom di Levi. Nuova stagione, ma per il momento l’austriaco continua a essere quello più a suo agio tra i rapid gates e dietro di lui c’è il solito Felix Neureuther, nonostante un’estate nella quale non ha potuto allenarsi come da programma. Hirscher (52.80) comanda con 22 centesimi sul tedesco e 31 sull’austriaco Mario Matt. Al quarto posto c’è il norvegese Henrik Kristoffersen (+ 0.65), vicecampione del mondo Juniores in slalom a Roccaraso 2012 e campione nel gigante. Al quinto posto una lieta nota azzurra con Patrick Thaler (+ 0.66), il migliore degli uomini di Theolier. Nella top ten, a seguire, Matthias Hargin (SWE, + 0.71), Ivica Kostelic (CRO, + 0.71), Fritz Dopfer (GER, + 0.73), Benjamin Raich (AUT, + 0.90), Steve Missillier (+ 0.95).

GLI AZZURRI – Sedicesimo Manfred Moelgg (+ 1.07), diciottesimo Giuliano Razzoli (+ 1.25), ventitreesimo Stefano Gross (+ 1.36). Non si sono qualificati Cristian Deville (quarantottesimo a + 2.04), Roberto Nani (cinquantacinquesimo a + 2.31) e Giordano Ronci (settantaduesimo a + 3.60), ‘deragliato’ in testa coda Riccardo Tonetti, che ha anche inforcato. Ci aggrappiamo a ‘Thali’.

GLI ALTRI VERDETTI – La squadra francese piazza, oltre a Missillier al decimo posto, Grange all’undicesimo, Pinturault al quattordicesimo. Ted Ligety è ventiquattresimo.

TORNA LIZEROUX – Julien Lizeroux, al rientro dopo la lunghissima pausa per infortunio (ultima gara di Coppa il 23 gennaio 2011 a Kitzbuehel), si è qualificato per la seconda manche (ventottesimo) partendo con il 63.

Articolo precedentePeccato Marta
Articolo successivoDisco verde per le gare in Nord America
Claudio
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

2 COMMENTI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.