Plancker: ‘Eisath si e’ meritato i Mondiali’

Il tecnico soddisfatto per l'atteggiamento di oggi. «Manca l'acuto»

0

È soddisfatto Raimund Plancker della prestazione di oggi nel gigante di Adelboden. Sei azzurri a punti, cinque nei venti con buoni segnali su più fronti. «Fin quando i ragazzi ci provano io sono contento – ha detto il gardenese -. La mentalità è quella giusta, anche se manca ancora l’acuto. Massimiliano Blardone ha fatto una prova d’orgoglio, mentre Davide Simoncelli ha ancora problemi fisici: la flessione nella seconda è dovuta a questi valori sballati». Plancker si è poi soffermato sul risultato di Roberto Nani e sulla brillante prestazione di Florian Eisath: «Il livignasco ha fatto una gara discreta, peccato perché manca ancora l’acuto. Nelle ultime due gare è stato sfortunato con i pettorali. Eisath? Si è meritato i Mondiali. Ha fatto una stagione più che discreta e ora è arrivato il risultato». Ancora una grande gara di Manfred Moelgg, all’esordio stagionale in gigante con pochissimo allenamento. «Non pensavo potesse ottenere questi piazzamenti in gigante e slalom – ha proseguito il responsabile azzurro -. In alcune sequenze è lì con i migliori». Intanto Roberto Nani, Davide Simoncelli e Florian Eisath volano a Vail per i Campionati Mondiali. Il quarto posto è ancora da definire.

Articolo precedenteEisath, dall'inferno al paradiso
Articolo successivoSuter sfida almeno dieci favorite. Ma si gareggera'?
Andrea
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel giornalismo e nella comunicazione, unendo la passione per lo sport al lavoro. Dal 2013 collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e di Reparto Corse, passando poi a seguire sul campo anche eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Coppa Europa. È giornalista e fotografo a tutto campo e porta avanti un'agenzia di comunicazione specializzata nello sport e negli eventi: ciclismo, mountain bike, sport invernali e trail le discipline più seguite.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.