Per Pizio l’azzurro è solo l’inizio

Poco sci e tanto lavoro atletico per la formazione giovanile azzurra maschile diretta dall’ex direttore tecnico Max Carca e in seconda battuta da Andrea Truddaiu. Fino a metà settembre, quando voleranno in Argentina a Ushuaia grazie ad un impegno importante della federazione, gli azzurrini si concentreranno sul lavoro a secco al centro di preparazione olimpica del Coni a Formia: allungamento e forza al mattino e aerobico al pomeriggio per i ragazzi. Tanta motivazione per tutti, anche per il bergamasco Alessandro Pizio che è approdato in squadra nazionale grazie alla solida corazzata dello sci club Radici.

ECCO ALESANDRO – Ci fa sapere Pizio: «Entusiasmo, voglia di crescere, tanta motivazione per un confronto costante. Mi aspetta ancora tanto lavoro atletico e sugli sci, questa avventura è un grande stimolo. Certamente è un obiettivo raggiunto l’azzurro, ma lo considero comunque un inizio di un lungo viaggio. Sono curioso del lavoro che ci aspetterà a Ushuaia, anche se ancora nella seconda metà di agosto torneremo a Formia. Mi trovo bene con lo staff, fra l’altro conoscevo in precedenza non solo Ivan Imberti che allenava al Radici ma anche Max Blardone con cu ho fatto alcuni training di rifinitura».  

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...