Paris: «Più onde a Lake Louise, la visibilità farà la differenza»

Dopo due prove cronometrate (la prima ha visto il miglior tempo di Franz e ieri la seconda quello di Kilde) domani sarà tempo di gara. Cancellata intanto la terza prova prevista alle 20 ora italiana e allora occhi puntati sulla libera di venerdì, sempre ore 20. I sette azzurri in gara saranno guidati da sua maestà Dominik Paris (in Canada un successo nel 2013 in discesa ed inoltre  quattro podi fra superG e discesa).

ECCO DOMME – Afferma il gigante della Ultental: «Gli allenamenti sono andati abbstanza bene. La pista è in condizioni buone, martedì è entrata un po’ di neve perchè è nevicato, ieri invece era sicuramente più pulita. Mercoledì girava un po’ di vento che ha reso difficile capire bene certi tratti, in generale le sensazioni non sono brutte, sono abbastanza fiducioso. La pista è un po’ più ondulata rispetto agli anni passati, è stata insertita qualche gobba, insomma c’è maggiore movimento. Per la gara le previsioni parlano di qualche nuvola che può arrivare, la scelta del numero non sarà fondamentale, su questa pista non cambia tanto se parti davanti o appena dietro. Sarà importante invece trovare il momento giusto in termini di luce per vedere bene ciò che passa sotto i piedi». Oggi per Paris&compagni una giornata riposo e una piccola rifinitura atletica. Poi video per scovare ogni trabocchetto del pendio. Niente allenamento a cronometro dicevamo, così oggi gli organizzatori prepareranno al meglio la Men’s Olympic per la tre giorni di gare.

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...