Papa Francesco ha acceso la fiaccola delle Universiadi

Partito il conto alla rovescia per le Universiadi 2013 in programma in Trentino dall’11 al 21 dicembre. Ieri, Papa Francesco ha ufficialmente accesso la fiaccola, nel corso di una breve cerimonia privata, sotto l’arco delle campane e prima dell’udienza generale del mercoledì in Piazza San Pietro. La fiaccola soprannominata ‘fiori delle alpi’ per la sua forma che richiama una genziana, inizierà ora un percorso tra i più importanti atenei italiani ed Europei, prima di giungere a Trento per l’inaugurazione ufficiale dell’11 dicembre in Piazza Duomo, dove sorge la cattedrale che ospitò il concilio. Alla cerimonia di accensione della fiaccola di Trentino 2013 hanno assistito, tra gli altri, anche il presidente della Fisu Claude-Louis Gallien; il ministro degli Affari regionali Graziano Delrio; l’arcivescovo di Trento, Luigi Bressan; il presidente della Provincia autonoma di Trento, Alberto Pacher con gli assessori Tiziano Mellarini e Marta Dalmaso; la rettrice dell’Università di Trento Daria de Pretis con il presidente dell’Ateneo, Innocenzo Cipolletta; il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e il presidente del Cusi, Leonardo Coiana, oltre ovviamente a Sergio Anesi, presidente del Comitato Organizzatore.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...