Concari

Cambia vita Nicolò Concari, trentatreenne lecchese per quindici anni skiman. Un cambiamento radicale, totale, davvero una svolta. E’ partito tutto con Giorgio Rocca e Massimiliano Blardone. Poi l’esperienza con le azzurre della velocità fra cui Daniela Merighetti, Elena Curtoni e anche Sofia Goggia, quindi un ritorno nel settore maschile con il Blardo. Poi l’esperienza statunitense e quella svizzera: con l’elvetica Jasmine Flury l’ultima vittoria.

PESCI E GELATI – E adesso? La passione della pesca che diventa lavoro, professione. E si, Concari ha appena passato l’esame regionale di pescatore e adesso lo farà di professione nel ‘suo’ ramo lecchese del Lago di Como, a Mandello del Lario e nelle acque della zona. «Ho voluto cambiare radicalmente, dando un senso diverso alla mia vita. E quello che voglio adesso, sono concentrato su questa nuova professione. Lo sci? Rimane una grande avventura, ho iniziato che non avevo nemmeno vent’anni. Ora ho necessità di nuovi stimoli», fa sapere il Conca. Pesca e non solo. Infatti a Varenna, sempre sulla riva del Lago, con il fratello gestisce la gelateria La Passerella.