'Non c'e' piu' rispetto'

Niki Hosp si lamenta delle nuove sciatrici

«Noi eravamo più rispettose, lasciavamo parlare e agire prima le più anziane, oggi le nuove leve dello sci si comportano in maniera diversa com avviene anche nella vita di tutti i giorni, negli altri team c’è più rispetto che nel proprio. Per fortuna le atlete in questo momento al top hanno tutte un’età simile e, anche senza parlare, ci capiamo subito». Ha detto così l’austriaca Niki Hosp a fisalpine.com nell’ambito di una serie di interviste alle veterane della Coppa del Mondo. La Hosp ha anche parlato dei nuovi sci da gigante: «Per noi non sarà così diverso, sono curiosa di vedere le giovani come si abitueranno».

Altre news

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...

A Les 2 Alpes il primo Summer Ski Camp con Lara Colturi

Lara Colturi e il suo primo Summer Ski Camp, una opportunità di allenamento per i giovani sciatori. Il camp è rivolto a ragazze e ragazzi dai tredici ai sedici anni (anno di nascita dal 2008 al 2011), e proposto in...

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...