Nicol Delago ©Agence Zoom

Adora camminare in montagna, in mezzo alla natura. Ovviamente sempre insieme a Mika, il bellissimo cane che strega i tifosi e che ci ha mostrato al termine della nostra intervista. Nicol Delago, tre podi in Coppa del Mondo, con il suo solito sorriso fissa i paletti per la prossima stagione. Migliorare, crescere tecnicamente «per fare quello step che mi manca per fare un altro salto di qualità». Tre secondi posti al momento, poi non si sbilancia troppo, ma sorride e dice: «Sì, voglio crescere ancora…». 

Nicol Delago ©Agence Zoom

Vuole concentrarsi sui blocchi di allenamento in gigante, ma rassicura tutti che per il momento continuerà a focalizzarsi sulle discipline veloci «che occupano già parecchio tempo». È terminata la prima stagione con la sorella Nadia, che negli alberghi di tutto il mondo condivide la stanza proprio con la sorella maggiore. «Ed è bello poter condividere momenti belli e brutti con lei. Cresciamo insieme, lo dimostrano anche i risultati delle gare. Per esempio a Lake Louise le ho parlato via radio subito dopo il mio secondo tempo». Già, quel secondo posto a inizio stagione in superG, davvero inaspettato perché lei puntava sulle discese. E invece no. «Non mi sembrava di aver fatto correre lo sci come volevo, non ero pienamente soddisfatta – racconta ancora – Invece quando ho visto la luce verde ero davvero felice». 

Nicol Delago ©Agence Zoom

Una stagione di alti e bassi per Nicol Delago; bene all’inizio, qualche rischio di troppo nella seconda parte e ridendo aggiunge: «fa parte un po’ dello spettacolo, certo si rischia sempre qualcosa».  E su Brignone: «Coppa meritata. Il segreto da rubarle? Determinazione e voglia di lavorare». 

Nicol Delago si gode un po’ di relax e in queste lunghe giornate non si fa mancare qualche delizioso piatto. Guardate il suo profilo Instagram… Adora cucinare e quando non è ad allenarsi o a passeggiare con Mika, è molto probabile trovarla ai fornelli. Un modo anche per staccare, prima di tuffarsi verso i prossimi obiettivi e verso un’altra stagione, quella dei Mondiali di Cortina.