Neve a Cortina, annullata la prima prova

Domani a mezzogiorno le atlete in pista. Tempo permettendo…

Nella notte è abbondantemente nevicato sulla conca ampezzana, tant’è che stamattina già quaranta centimetri di neve avevano coperto la pista Olympia delle Tofane che sarà teatro nel fine settimana di quattro gare di Coppa del Mondo, un superG (giovedì), due discese (venerdì e sabato) e il gigante di domenica. Gli organizzatori della Coppa del Mondo femminile di Cortina d’Ampezzo sono stati così costretti ad annullare la prima sessione di prove cronometrate della libera che sarebbe dovuta iniziare alle dieci in punto. Continua però a nevicare e le previsioni meteorologiche non sono confortanti. Anzi, la nevicata dovrebbe raggiungere gli 80-90 centimetri di coltre bianca e dovrebbe continuare abbondantemente anche nella notte. Una vera disdetta visto che la pista era stata preparata alla perfezione ed era pronta per le prime discese delle donne jet. Domani alle dodici, tempo permettendo, e sperando che gli addetti alla pista riescano a sgomberare rapidamente la neve dal tracciato delle Tofane, è previsto l’allenamento cronometrato della discesa slittata di un paio d’ore: la prima concorrente prenderà cioè il via non più alle dieci ma a mezzogiorno. Aveva insomma ragione Much Mair, il simpatico cittì della nazionale azzurra femminile quando ieri sera, nella riunione dei capisquadra all’Alexander Hall, aveva scherzato: “Volete un consiglio? Domattina restate pure tutti in branda al calduccio”.

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...