Nebbia su Lenzerheide: si cambia, slalom alle 10, superG ore 13

Tutto previsto e annunciato anche su Race Ski Magazine sabato sera. La nebbia è arrivata su Lenzerheide fin dal mattino presto, soprattutto è arrivata sulla ‘Silvano Beltrametti‘, in primis nella parte alta della pista. Motivo per cui, come deciso nel ‘Team Captain’s meeting‘ ieri sera, le due manche della combinata alpina, prevista oggi, ultima della stagione e con in ballo la Coppa di specialità, vengono invertite.

GARA – Si parte con lo slalom alle ore 10.00, mentre il superG sarà alle 13.00, sperando che nel frattempo la nebbia si alzi. Ovviamente sempre ieri erano state approntate due start list differenti, una in caso di partenza con il superG, l’altra in caso di start con lo slalom. Perché? Le migliori sette della disciplina e le 15 del primo gruppo certo non cambiano nel giro di 24 ore, ma tra i ‘rapid gates’ vengono sorteggiate tra il numero 1 e il numero 15, mentre nelle prove veloci il primo gruppo si sviluppa dal pettorale n.8 al pettorale n.22. Motivo per cui c’è una nuova start list rispetto a quella diramata ieri sera, con Schnarf e Marsaglia rispettivamente n.1 e n.2 e Brignone 15, tra le altre. Tutto sommato, non è andata male alle azzurre…

UNA COPPA PER TRE – Al momento in testa alla classifica di combinata alpina, dopo due sole gare, ci sono tre atlete a quota 100 punti: Gut, Gagnon e Vonn, con le prime due in ‘vantaggio’ comunque su Lindsey perché hanno conseguito una vittoria a testa (e se la situazione rimarrà così, vinceranno il trofeo ex aequo). Comunque si capisce bene che con così poche gare e pochi punti assegnati la classifica è in realtà cortissima, tutto può succedere ed è passibile di stravolgimenti e cambi di scena anche clamorosi. Resta il fatto che Lara è in lizza ancora per due sfere di cristallo, combinata appunto e superG, oltre che per quella generale. A proposito, conquistando 5 punti su Rebensburg, oggi, con la tedesca che ha preso la decisione di non gareggiare in combinata, e portando quindi a 300 le lunghezze di vantaggio su Viktoria a quattro gare dal termine, Gut farebbe comunque sua la Coppa prima delle Finali di St. Moritz matematicamente, in quanto potrebbe al massimo essere solo raggiunta in testa da Rebensburg, che però non corre in slalom, e vanta due ‘sole’ vittorie in stagione contro le sei finora della ticinese. A quel punto la ‘coppona’ prenderebbe comunque la via di Comano perché a parità di punti si guardano, a scalare, i piazzamenti più numerosi sul podio partendo naturalmente dalle vittorie.

COMBINATA – Gagnon è uscita sabato in superG e ha preso anche una botta alla spalla, ma finché è rimasta in pista ha dimostrato di poter contenere decisamente lo svantaggio dalle migliori velociste. Questo significa che probabilmente è lei, vincitrice a Soldeu, la principale favorita per la combinata e quindi anche per la ‘coppetta’. Le slalomiste hanno sempre più chance in questa prova multipla, per cui anche Holdener, 24esima in superG, e Kirchgasser, possono fare decisamente bene. Gut, Bailet, Stuhec, Mowinckel, Ferk e Barthet hanno a loro volta, tutte, chance di ben figurare come le sei italiane in pista.

ECCO LA START LIST COMPLETA

Altre news

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...

Grazie Razzo, è stato un lungo ed inimitabile viaggio

Oggi è arrivata la notizia ufficiale, da settimane nell'aria: Giuliano Razzoli ha detto basta. L'olimpionico del 2010 (suo due stagioni fa l'ultimo podio della squadra azzurra in slalom in Coppa del Mondo) lascia l'agonismo e noi vi riproponiamo l'editoriale di aprile...