Roberto Nani

Fra qualche giorno farà rientro in Italia Roberto Nani: in totale circa una ventina di giorni di vacanza, di riposo assoluto, di relax totale per il gigantista livignasco. Prima Messico fra Cancun, Playa Mujeres, Playa del Carmen e Tulun, quindi gli Stases, più precisamente Miami in Florida. Nani sta ricaricando le batterie dopo una stagione agonistica strana: partito forte, si è imbattuto in un finale di stagione ricco di gare a causa di rinvii precedenti, affrontato tuttavia da debilitato per un virus influenzale che stentava a lasciarlo in pace.

PUNTO DI FORZA DEL GIGANTE AZZURRO – Tuttavia Roby è rimasto saldamente nel primo gruppo di merito del gigante mondiale con un undicesimo posto finale nella classica di specialità. Intanto da Miami ci fa sapere: «Sono gli ultimi giorni di relax, poi si torna sotto con il lavoro. Fino ad fine aprile ho sciato a Livigno sfruttando condizioni fantastiche, avevo proprio bisogno di uno stop».

CIRCA I CABIAMENTI NEL TEAM – Ancora il valtellinese: «Ci sono tanti cambiamenti in squadra, danno motivazione e stimoli nuovi. A partire da Steve Locher, vedremo. Certo, dispiace per l’addio di Simone Del Dio ed in particolare di Vittorio Micotti, quest’ultimo mi conosceva alla perfezione…».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.