Nadia Delago: ‘L’obiettivo era entrare nelle trenta’

Nicol cresce come costanza di risultati e prestazioni, ma non è una sorpresa; Nadia dimostra invece di non avere nessuna paura all’esordio nel Circuito Continentale. Il futuro della discesa libera femminile, è risaputo da tempo, passa anche dalle due sorelle gardenesi, Delago, classe 1996 e 1997 rispettivamente. Eccole dopo le buone prove offerte ad Altenmarkt/Zauchensee.

NADIA – «Mi sono sentita molto bene già dalla prova cronometrata – ci dice – però il mio obiettivo era solo quello di entrare tra le prime trenta e basta, non mi aspettavo certo questi risultati. La seconda discesa di ieri è stata la più difficile perché si la visibilità era molto scarsa, oggi situazione completamente diversa. Nicol? Era lì che mi aspettava al traguardo, ovviamente felicissima per me. Certo, mi dà tanti consigli utili».

NICOL – «Sono molto contenta. E’ vero, ho perso il podio per un centesimo, ma ieri l’ho guadagnato per sei centesimi. Va bene così. Il posto fisso in discesa? A dire il vero non so neanche qual’è la mia posizione in classifica, cerco solo di concentrarmi su una gara per volta».

 

Segui il nostro canale telegram per ricevere subito tutti gli aggiornamenti di raceskimagazine.it. Clicca qui e unisciti alla community.

Altre news