Marta Bassino ©Marco Tacca/Pentaphoto

Fondo ghiacciato, pioggia: questa la situazione della prima manche del gigante di Maribor. Ancora Mikaela Shiffrin: la statunitense sembra non fare fatica anche in queste condizioni e va a chiudere con 48 centesimi di margine su Petra Vlhova e 58 su Tessa Worley. Quarta Sara Hector, ma il distacco a 1.09, mentre a un solo centesimo dalla svedese, ecco Marta Bassino. La cuneese è stata molto pulita in alto, aveva il terzo parziale al secondo intermedio a 30 centesimi dalla Shiffrin, è rimasta vicina anche al terzo, ancora terza ma a 65 centesimi per poi chiudere a 1.10. Dietro di lei la norvegese Mowinckel a 1.20, la svedese Hansdotter a 1.46, la slovena Hrovat a 1.59. la svizzera Holderner a 1.61. Decima è l’austriaca Haaser ma il distacco sale a 2.10.

LA CLASSIFICA

BRIGNONE E LE AZZURRE – Federica stava sciando, bene e veloce, con tempi su due, tre decimi dalla Shiffrin: prima del lancio finale, tocca con lo scarpone e scivola via «Peccato, ci ho provato – spiega la valdostana – Sono due gare che cado e la condizione non è al top: devo recuperare per i Mondiali e ritrovare le sensazioni che avevo fino alla settimana scorsa». Sofia Goggia paga un po’ nel finale, dopo un buon tratto iniziale, chiudendo a 2.85 (“era tanto tempo che non facevo gigante, non mi sono piaciuta per niente, andavo sempre a strappi, nei giorni scorsi sciavo molto meglio”), Francesca Marsaglia è a 3.21, poco incisiva Irene Curtoni a 3.90 (“non facevo gigante da un mese, in queste condizioni era impossibile fare il tempo”).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.