Matthias Mayer ©Agence Zoom

Matthiassss Mayerrr urla lo speaker. E il pubblico di Kitzbuehel esplode! Applausi, urla, fumogeni. L’Austria torna a vincere la gara regina, la discesa libera sulla Streif che mancava da tempo. L’Austria fa festa sulla pista di casa, grazie anche al secondo posto di Vincent Kriechmayr, che chiude a 22/100 con lo stesso tempo di Beat Feuz. A premiare i primi tre, questa volta, è stato Aksel Lund Svindal, il grande velocista norvegese che si è ritirato. Quarto posto per Johan Clarey, con quinta posizione per Maxence Muzaton: una grande Francia che però non riesce a salire sul podio. 

Matteo Marsaglia è il migliore degli azzurri. Termina dodicesimo a 99/100 dalla vetta, buoni gli intermedi nella parte alta, poi il romano ormai piemontese di adozione ha perso nel secondo tratto. Appena dietro, quattordicesimo Mattia Casse. Emanuele Buzzi non riesce a entrare nella zona punti e termina 31°, 34° Davide Cazzaniga. 

Non ha concluso la gara Peter Fill, è caduto per colpa di uno sci che si è sganciato. E da pochi minuti ha indetto una conferenza stampa.