Mattia Casse: «Parola d’ordine: costanza, costanza e ancora costanza»

Per Mattia Casse è la terza top ten stagionale: dopo il nono posto in superG a Beaver Creek, il settimo in discesa in Val Gardena, arriva il decimo nel superG di Bormio.

La parola d’ordine è una sola. «Costanza. E soprattutto cercare sempre di più di avere questa costanza di rendimento ai massimi livelli. La crescita c’è; adesso, però bisogna continuare a battere chiodo per mantenerla. Già da domani. Bisogna sempre attaccare, cercare di spingere sempre, e sempre più forte: non c’è altra strada per rimanere agganciati ai primi che in ogni occasione dimostrano di andare sempre più veloci».

Oggi ancora il pettorale 1. «Ormai ci sono abbonato, ma a me piace. Ho rischiato un po’: un po’ è andata bene, un po’ meno. Ho sbagliato prima di San Pietro, ero un po’ basso e ho perso velocità, e me la sono portata dietro. Ma sono soddisfatto: ripeto per me è fondamentale continuare a trovare questo feeling anche in gara».

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE