Manfred Moelgg: "Posso essere pericoloso"

Siamo andati sulle piste di Whistler a vedere l’allenamento di Manfred MoelggMax Blardone. Neve primaverile, un duro trasformato, condizioni che se non cambia il tempo si dovrebbero trovare nel gigante di Creekside martedì. Una rifinitura per Manni anche in vista della supercombinata, un paio d’ore invece per Blardo, seguito anche nel British Columbia da Giorgio Ruschetti. In pista Max Carca e Cristian Corradino, "prestato" dal team della velocità per fare video ai ragazzi. Abbiamo visto un Manfred davvero carico: "Posso essere pericoloso, anche in supercombinata, prima del gigante e dello slalom. Mi sono riposato una settimana prima di raggiungere lunedì 8 il Canada, ci voleva per ricare le batterie dopo un gennaio molto intenso". Fino ad oggi un podio in combinata in Val d’Isere ed uno in slalom a Zagabria, "e poi eccellenti manche, ma senza raccogliere quanto mi aspettavo, vuoi per la sfortuna che per errori tecnici. La condizione c’è sempre stata, ho fatto bene però prima di venire qui a staccare la spina". Manfred gira in seggiovia con lo skiman Stephan Taschler: una seggiovia infinita, così abbiamo modo di fare una chiaccherata senza fretta: "Posso togliermi delle soddisfazioni, so bene che ci si aspetta tanto da me, ma questa cosa mi carica in positivo, non mi mette pressione". Il finanziere ladino  è in camera nel villaggio olimpico con Werner Heel, "Siamo stati a vedere il doppio dello slittino, emozionante, mi piace l’atmosfera olimpica, è un elemento del tutto particolare. Ho avuto modo di fare un giro nel centro di Whistler, ho visto tanti tifosi, si vede che questa olimpiade è molto sentita. Pecche? Sono sempre sul bus, un’ora dal villaggio a Whistler. Ma vabbè è normale, fa parte della cornice dei Giochi. Adesso un giorno di riposo, poi la supercombinata, finalmente si cominicia!".

Altre news

L’avventura di Lara Colturi in Cile raccontata da Daniela Ceccarelli

Lara Colturi è entra nel mondo dei grandi. Si, perchè il circuito Fis è tutto un altro pianeta, è lo sci che conta davvero, è un'altra storia rispetto alla categoria Children. E subito in Sudamerica le prime gare per...

Fisi: Stefano Maldifassi si candida alla presidenza. «Ho in mente una Federazione nuova»

«Pensare e vivere gli sport invernali». Questo lo slogan che chiude un breve video realizzato per annunciare la candidatura in Fisi di Stefano Maldifassi. È ingegnere biomeccanico, cinque volte campione italiano di skeleton e allenatore di quarto livello; Maldifassi...

A La Parva Colturi centra una doppietta in slalom; Tranchina secondo in gara-2

Doppietta in gigante la scorsa settimana, bis ieri e l'altro ieri in slalom. Lara Colturi ha fatto uno-due anche tra i rapid gates di La Parva, dove si sono svolte altre gare Fis. Possiamo dire che in quattro gare...

Marsaglia lotta ancora con entusiasmo: «Conta essere veloci, non l’età»

Matteo Marsaglia non molla, anzi, rilancia. Il romano di San Sicario, trentasette primavere a ottobre, è deciso più che mai per un'altra stagione in Coppa del Mondo. Reduce da un'annata davvero positiva, dove fra le varie prestazioni confortanti ha...