L'Olimpiade di Peter Fill

"In autunno sognavo esclusivamente di potervi partecipare, adesso che ero in grado di poter raccogliere una medaglia non sono così soddisfatto", afferma Peter Fill. "Pietro" è un duro, "Ho recuperato dall’infortunio, e sono venuto qua, credo competitivo, almeno in superG. E’ stata una Olimpiade che mi ha fatto convincere dei miei mezzi, anche se non potevo avere nelle gambe una discesa così". Fill abbraccia la cugina Denise Karbon e i suoi parenti nella finish area di Whistler Creekside. Arriva anche Christof Innerhofer: "Anche io mi mangio le mani per il superG, davvero sfortuna. In discesa invece stavo facendo una grande gara, ero in testa fino a tre quarti. Per quanto riguarda la combinata non posso accontentarmi dell’ottavo posto, ma si vede che non era giornata. La cosa più importante è che sono tornato competitivo".

Altre news

Fondazione Cortina e Atomic, un futuro insieme

Fondazione Cortina scia con Atomic. È stato definito nei giorni scorsi l’accordo che lega l’azienda austriaca, punto di riferimento assoluto nel mondo dello sci, alla fondazione che ha raccolto l’eredità dei Campionati del mondo di sci alpino 2021 e...

A Bormio gli slalomisti preparano Val d’Isere. Forfait Razzoli

Domenica anche per gli slalomisti si alzerà il sipario sulla Coppa del Mondo. E i ragazzi di Simone Del Dio, Stefano Costazza e Fabio Bianco Dolino stanno effettuando la rifinitura per lo slalom di Val d'Isere sulle nevi valtellinesi...

L’austriaco Ploier vince il secondo superG di Santa Caterina; Schieder di nuovo quarto

L’austriaco Andreas Ploier si è regalato il primo successo in Coppa Europa. Su una Deborah Compagnoni tirata a lucido (grazie alle basse temperature della notte che hanno compattato il manto) si è preso una bellissima vittoria, sapendo ben interpretare...

Partita la stagione dello Ski Stadium Aloch. Con la novità dei Pro Ambassador Val di Fassa

La società del Consorzio Impianti Val di Fassa/Carezza, la Buffaure spa, ha aperto lo Ski Stadium Aloch. Ad aspettare la prima salita sulla seggiovia triposto, già tante squadre nazionali: Italia, Svezia e Giappone. Sono state giornate molto intense quelle...