LIVE – Worley comanda a Lenzerheide; terza Brignone: «Ma non posso sciare così»

Sesto posto parziale per Marta Bassino, fuori Sofia Goggia

0
Tessa Worley ©Agence Zoom

«Finalmente sono riuscita a ritrovare le mie curve». Parola di Tessa Worley, la francese che si trova al comando del gigante di Lenzerheide, una gara davvero difficile, più del previsto. Partenza sul ripido, tanti altri passaggi dov’era necessario continuare a spingere, ma con le giuste linee. La francese è l’unica che è riuscita a interpretare bene questo tracciato, disegnato dal tecnico azzurro Luca Liore. Solo la tedesca Viktoria Rebensburg ha saputo avvicinarsi, con un recupero sul finale. La vincitrice del gigante di Plan de Corones è seconda a 52/100. Sul terzo gradino del podio provvisorio c’è l’azzurra Federica Brignone, ma staccata già di 1″25. La valdostana non è contenta della sua prova, anzi, è molto arrabbiata perché: «non posso assolutamente sciare così». Una sentenza netta, nonostante un podio a portata di mano. «Non sono riuscita a essere continua nell’azione – prosegue -. Ero tutta a scatti, volevo partire per tenere nelle prime tre porte ripide, poi invece anche sotto non sono riuscita a tenere il ritmo».

SESTA BASSINO – La classifica poi torna a stringere, ci sono pochi decimi tra Brignone e la sesta. In questa posizione si trova proprio Marta Bassino, partita fortissimo in alto, poi meno in spinta nel muro centrale. «Non me l’aspettavo così difficile, la pendenza ti butta fuori». Irene Curtoni è invece 18° a 2″80, mentre è uscita Manuela Moelgg

GOGGIA, MOMENTO NO – Sofia Goggia è rientrata in gara oggi, ma il suo gigante è durato una manciata di porte. La bergamasca si è impuntata in fase di cambio ed è uscita. «Due gare non positive qui e a Cortina – racconta -, ma sono arrivate per errori tecnici. Sono pronta per rilanciarmi a Garmisch».

RISULTATI PRIMA MANCHE