Mikaela Shiffrin ©Atomic/Gepa Pictures

Velocità, tecnica e tattica. È stato un superG difficile e selettivo, quello tracciato sulla Olympia delle Tofane. E nel giorno dell’ultima gara a Cortina della campionessa Lindsey Vonn, c’è un’altra campionessa americana che ha raccolto il testimone. È Mikaela Shiffrin che vince, fa segnare il 54a sigillo in Coppa del Mondo e raggiunge Hermann Maier. Una bellissima gara per Shiffrin che ha battuto le velociste e sciato con tutta la sua leggerezza le porte più chiuse. Ha preceduto Tina Weirather, staccata di 16/100 e Tamara Tippler di 18/100.

UNDICESIMA BRIGNONE – Federica Brignone ha chiuso all’undicesimo posto. Una buona parte tecnica per la campionessa di La Salle – e migliore azzurra a Cortina – ma ancora una volta ha perso troppo terreno nel tratto conclusivo di Rumerlo. Quattordicesimo posto per Elena Curtoni che chiude a 1”22 dalla vetta. «A pezzi sto tornando a buoni livelli – dice la valtellinese – In allenamento lo sto già facendo, ma devo metterlo in pratica anche in gara. Ho fatto passi avanti, ora è giunto il momento di concretizzare per sorridere al traguardo». Francesca Marsaglia ha concluso al 17° posto, mentre Nadia Fanchini chiude un fine settimana non positivo e non va oltre il 27° posto. Appena fuori dalle trenta Marta Bassino, fuori Anna Hofer, Federica Sosio e Nicol Delago.

DELAGO JUNIOR VICINA AI PRIMI PUNTI – Buona la prima gara di Nadia Delago, la sorella di Nicol che oggi ha esordito in Coppa del Mondo. È andata subito vicino alla zona punti, chiudendo 32a. 

CLASSIFICA UFFICIALE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.