Marco Odermatt

L’Italia è ancora quarta ai Mondiali Juniores di sci alpino. Dopo il team event, arriva un altro piazzamento appena fuori dal podio per la squadra azzurra. A Davos, nel gigante maschile, Alex Vinatzer ha chiuso quarto a 1″67 dall’oro e a 35/100 dal bronzo.

ODERMATT, SONO CINQUE – Il titolo mondiale è andato ancora una volta a Marco Odermatt, il quinto in questa edizione. Davvero imbattibile l’elvetico che dopo la seconda posizione iniziale, ha sciato una manche decisiva davvero ad altissimo livello. Ha vinto il quinto oro in 1’39″47, precedendo di ben 97/100 l’austriaco Fabio Gstrein, leader dopo la manche iniziale. Terzo posto per il bulgaro Albert Popov, a 1″32.

GRANDE ITALIA – Non è arrivata la medaglia per l’Italia, ma comunque una prestazione maiuscola per gli azzurrini perché oltre al quarto posto di Vinatzer, c’è anche il sesto di uno strepitoso Alberto Blengini. Il cuneese – 19a a metà gara -, ha sfruttato il fattore pista e con una grande manche ha recuperato tredici posizioni. Sesto posto per Blengini a 2″30 dall’oro.

FUORI CANINS – Matteo Canins, dodicesimo dopo la prima manche, è uscito nelle porte conclusive della seconda frazione. Un discreto tratto centrale, ma dopo aver commesso un grave errore nella parte centrale. Non è partito nella seconda manche Giulio Zuccarini. Francesco Gori è ventinovesimo, fuori anche Pietro Canzio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.