Marcel Hirscher

Il solito Marcel Hirscher domina la prima manche del gigante in Alta Badia: il fuoriclasse austriaco vincitore di sette Coppe del Mondo generali sembra non aver rivali nemmeno oggi ed è pronto a conquistare la sesta perla sulla Gran Risa. Certo manca ancora la seconda frazione, ma il salisburghese stacca lo svedese Matts Olsson di 94 centesimi e lo svizzero Marco Odermatt a un secondo. A proposito, l’elvetico chiude terzo con il pettorale 27: niente scuse allora sulla neve che spaccava, si rovinava, cedeva dopo i primi passaggi. Quarto Manuel Feller, quinto Henrik Kristoffersen, sesto. Zan Kranjec. A chiudere la top ten Alexis Pinturault, Victor Muffat-Jeandet, Tommy Ford e Stefan Luitz

Guarda la classifica della prima manche 

AZZURRI ATTARDATI – Gli azzurri sembrano proprio sciogliersi sulle nevi ladine: il migliore è Manfred Moelgg che termina diciottesimo. Il marebbano, saggiamente e da campione quale è non cerca scuse: «Colpa mia ho sciato male. Aspetto la seconda manche per migliorare qualcosa, ma in gigante c’è da lavorare ancora. Pii a gennaio arriva il mese dello slalom…». Manfred è diciottesimo 2.63. Luca De Aliprandini ventinovesimo a 3.38. Non si qualificano Simon Maurberger, Giulio Bosca, Giovanni Borsotti? Riccardo Tonetti attardato al quarantanovesimo posto. Deragliano dalla Gran Risa Alex Hofer e Roberto Nani. Seconda manche ore 13.15.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.