Bertani, Delago, Runggaldier, Pizzato e Saracco in caserma a Courmayeur

Davide Marchetti è ancora molto giovane, ma ha già tutti gli attrezzi del mestiere per la sua nuova avventura. Il preparatore atletico e allenatore di terzo livello in primavera ha lasciato lo Sporting Campiglio per iniziare una nuova esperienza con il gruppo Coppa Europa femminile. Lavoro sulla neve, a secco, e ora un periodo di preparazione a Courmayeur e La Thuile, in Valle d’Aosta. Alla caserma Perenni, sede del Centro Sportivo Esercito, arriva con pedana optojump, cronometro, tabelle per la prima seduta. Nel menù una sessione di pesi e circuiti di forza, ma prima di tutto di alcuni test atletici.

Davide Marchetti con Roberta Melesi

DUE GRUPPI – Le azzurre si dividono in due gruppi, si parte con il riscaldamento, poi con dei test veloci che verranno ripetuti anche a metà e a fine raduno. Finita la prima parte si scende nella palestra pesi per iniziare i circuiti. Marchetti dà qualche indicazione sulle modalità di esecuzione e i tempi di recupero, le ragazze preparano le postazioni, poi si parte con il lavoro. Bilancieri, yo-yo, manubri, pressa, di tutto e di più, a seconda anche delle varie esigenze. Ad aiutare Marchetti c’è anche il piemontese Paolo Croce, che ha lasciato il Lancia per entrare in squadra azzurra.

Ultime fasi del riscaldamento per le azzurre

LA GIUSTA CONCENTRAZIONE – All’interno della palestra si lavora in modo serio, senza però tralasciare il giusto svago e divertimento. Duranti gli esercizi si sente solo la musica… e qualche indicazione flash di Davide Marchetti, che monitora ogni movimento. Ogni ragazza segue il suo programma e tiene d’occhio i tempi di recupero. Non c’è tempo per una pausa, se non quando il primo gruppo ha lasciato spazio all’altro.

Luisa Bertani assistita da Paolo Croce

DIECI AZZURRE AL LAVORO – La squadra azzurra soggiorna a La Thuile, ma gran parte della preparazione viene svolta a Courmayeur, con una seduta in programma anche ad Aosta. Per lo stage a secco sono state convocate Carlotta Saracco, Lara Della Mea, Teresa Runggaldier, Nadia Delago, Luisa Bertani, Roberta Melesi, Jole Galli, Martina Perruchon, Jasmine Fiorano e Sofia Pizzato. Assenti invece Elena Dolmen, Lucrezia Lorenzi e Vivien Insam, ferme per qualche infortunio.

Jole Galli

PIU’ PERSONALIZZAZIONE –  Fino a oggi è stato fatto un programma generale per tutte le ragazze, ma d’ora in avanti si punta sulla personalizzazione delle tabelle. «A seconda degli obiettivi e delle carenze delle atlete impostiamo un lavoro – dice Davide Marchetti -, oggi abbiamo fatto forza utilizzando pesi e bilancieri». Il team resterà in Valle d’Aosta fino a lunedì 24 luglio, poi una settimana di riposo e sarà di nuovo tempo di atletica a Predazzo. Solo dopo si ritornerà sugli sci, a Saas-Fee, dopo ferragosto.

Martina Perruchon e Jasmine Fiorano, valdostane dell’Esercito che ‘giocano’ in casa