PYEONGCHANG-GUN, SOUTH KOREA - FEBRUARY 16: Frida Hansdotter of Sweden competes during the Alpine Skiing Women's Slalom at Yongpyong Alpine Centre on February 16, 2018 in Pyeongchang-gun, South Korea. (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom)

Soddisfazione che non finiscono mai, anche nel quarantesimo anno di attività. Liski ha archiviato con successo un’altra edizione di Giochi Olimpici; una striscia che continua dopo Torino 2006, Vancouver 2010 e Sochi 2014, con lo sguardo rivolto verso Pechino 2022. Liski ha già preso contatto con il Comitato Organizzatore, perché una Olimpiade si pianifica subito dopo la conclusione della precedente.

A PyeongChang oltre ai chilometri di protezioni tipo A con pali OB e PRO-K, alle migliaia di transenne LIMIT, ai V-BOARD per il fondo, sono stati utilizzati complessivamente quasi 3.000 pali da slalom e snowboard, riconoscibili anche grazie al classico colore verde fluorescente delle cuffie e dei puntali che ormai contraddistinguono la produzione Liski nel panorama mondiale.

I pali da slalom in questa stagione sono diventati ancora più performanti, grazie ai nuovi tubi costruiti con materiale in policarbonato ancora più flessibile e resistente agli urti e ai raggi UV e al nuovo puntale Arrow (verde fluo anche questo) molto apprezzato anche durante le gare in Corea del Sud.

È stato ideato e realizzato con caratteristiche del tutto innovative che lo rendono particolarmente sicuro e adatto a qualsiasi tipo di neve; una delle sue caratteristiche principali è l’anti-rotazione che permette al puntale di non ruotare, evitando così l’allargamento del foro che causa l’instabilità del palo. Tali caratteristiche sono talmente innovative che Liski ha ritenuto opportuno proteggere le stesse mediante deposito di brevetto per invenzione industriale, atto a garantire l’assoluta originalità. È disponibile sul mercato nella versione tradizionale da 34 centimetri e ridotta a 28 centimetri per situazioni con poca neve.

In questa stagione i pali da slalom sono stati grandi protagonisti anche in svariate gare di Coppa del Mondo e Coppa Europa, e lo saranno ancora fino al termine della stagione con le gare di Kranjska Gora e le Finali di Coppa Europa di Soldeu (Andorra), dove ancora una volta verranno usati i pacchetti affitto dell’azienda bergamasca per mettere in sicurezza le piste e i parterre d’arrivo.

Recentemente è nato anche il sistema Jet, la rivoluzione nella sostituzione del tubo. Liski è infatti orgogliosa di avere brevettato e presentato alla Fiera Ispo 2018 di Monaco di Baviera, con grande successo e attenzione degli addetti ai lavori, il nuovo sistema rapido che consente di cambiare i tubi con un movimento di sgancio, senza più utilizzare le classiche viti di fissaggio. Una bella novità che presto sarà introdotta sul mercato.

Grazie a queste importanti innovazioni tecnologiche e alla qualità dei suoi prodotti, Liski ha rinnovato i propri accordi di fornitura e sponsorizzazioni con molte squadre nazionali, oltre ad aver siglato nuovi accordi commerciali espressamente richiesti.

Sul fronte delle manifestazioni internazionali giovanili, Liski continua l’ottimo rapporto con gli organizzatori dell’Alpe Cimbra Fis Children Cup di Folgaria (5/10 marzo), del Trofeo Pinocchio all’Abetone (17/24 marzo) e del Trofeo Borrufa in Spagna. Confermata anche la consolidata partnership con la FIS, con la quale Liski è da anni preferred supplier per il World Snow Day e per lo SnowKids. In continua crescita anche la collaborazione con l’IPC (International Paralympic Committee), il quale ha commissionato all’azienda bergamasca interi pacchetti per le gare del circuito di Coppa del Mondo e delle Finali canadesi andate in scena a Kimberly.

Oltre a questa carrellata di eventi top a livello internazionale, Liski è stata impegnata anche nelle varie tappe di Coppa del Mondo, tornando a fornire anche Bormio e San Vigilio di Marebbe, la località altoatesina che per la seconda volta ha ospitato il circuito con grande successo.

Occhio di riguardo anche alle fiere di settore perché dopo Ispo a Monaco di Baviera, Liski sarà presente anche alla Mountain Planet di Grenoble (18/20 aprile), dove in collaborazione con ATM Srl, esporrà il nuovo drone brevettato SNIPER ancora più performante per quanto riguarda la bonifica e il disgaggio delle valanghe, oltre ai cancelletti di partenza dell’azienda tedesca Settele, leader mondiale in questo settore.

In ultimo, a testimonianza della costante crescita e capacità di innovamento (il 2017/18 ha fatto registrare un nuovo record nelle vendite della Linea Winter Program per l’azienda bergamasca), Liski ha recentemente ampliato la propria gamma con le protezioni omologate FIM per circuiti motociclistici, con una ricerca di materiali sempre più performanti e sicuri, grazie alla collaborazione con gli addetti ai lavori e all’impiego di tecnologie d’avanguardia e di tecnici specializzati che contribuiscono alla messa dei prodotti. Tra i suoi clienti più prestigiosi, spiccano già il circuito di Barcellona Catalogna in Spagna, di Sepang in Malesia e di Phillip Island in Australia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.