Katharina Liensberger ©Agence Zoom

Nel giorno in cui Petra Vlhova fa una battuta d’arresto e butta via una grande occasione, l’austriaca Katharina Liensberger dà una lezione di slalom a Mikaela Shiffrin e si prende la prima vittoria in Coppa del Mondo. Sì, la campionessa del mondo di specialità non aveva ancora vinto nel massimo circuito. Il primo acuto è arrivato ad Åre, nell’ultima gara prima delle Finali di Lenzerheide, dopo una seconda manche in cui ha fatto davvero la differenza. Due sciate diverse quelle dell’austriaca e dell’americana: la prima meno precisa e con qualche imperfezione ma sempre in grande spinta, la seconda perfetta e rotonda tipica della maestra dello slalom. Questa volta non è bastato: Liensberger si è presa un successo meritato con 72 centesimi di vantaggio nei confronti di Shiffrin, che non è così riuscita a vincere la settantesima gara della carriera. Terzo posto per la svizzera Wendy Holdener, che chiude addirittura a 1”65 dalla vetta, davvero un grande distacco. Non è riuscita a confermare il terzo posto della prima run la tedesca Lena Duerr, mentre va sottolineata la grande prestazione dell’americana Paula Moltzan che riesce a tenere la quinta piazza. 

Petra Vlhova ©Agence Zoom

E Petra Vlhova? Sbaglia in modo pesante nella prima manche e si qualifica al pelo, con il 27° tempo. Nella seconda non fa calcoli (e non poteva farne…) fa il miglior tempo di manche, recupera 19 posizioni si prende l’ottavo posto. Che vale 32 punti, ma un risultato che rappresenta comunque un passo falso. Per la generale e per la classifica di specialità. In quella assoluta è sì al comando ma con soli 96 punti di vantaggio nei confronti di Lara Gut-Behrami, quando il divario sarebbe potuto essere molto più ampio. In slalom invece è tutto apertissimo: Vlhova è prima con soli 22 punti nei confronti di Katharina Liensberger sempre più minacciosa che ha anche superato Mikaela Shiffrin, ora terza a 575 punti. Tutto dunque a Lenzerheide, sarà un finale davvero emozionante e un calcolo di punti che si mescola ad altri calcoli di punti. Chi avrà la meglio? Altra giornata negativa per la squadra italiana. Irene Curtoni, che dopo la prima manche era diciottesima, è uscita durante la seconda frazione. Martina Peterlini invece non si è qualificata e alle Finali di Lenzerheide non ci sarà.