Liberatore oro nel gigante Giovani di Pozza

Dopo gli Aspiranti i Giovani. Il circuito istituzionale è ripartito, anzi, prosegue senza sosta. Ritmi serrati, trasferte intense, tutti in giro per gli ultimi appuntamenti di stagione. Oggi a Pozza di Fassa, sull’impegnativa pista Alloch, si è svolto il gigante maschile dei Campionati Italiani Giovani. La vittoria assoluta è andata all’austriaco Magnus Walch, Senior del 1992 che ha concluso in 1.49.18. A 9/100 si è piazzato l’azzurrino Federico Liberatore. Il trentino, classe 1995, è il neo campione italiano Giovani. Terzo posto assoluto per l’altro austriaco Fabio Gstrein, staccato di 29/100.

QUARTO SIMONCELLI – Il secondo azzurro al traguardo è un pezzo grosso del gigante italiano. Sulle nevi di Pozza di Fassa è infatti tornato a gareggiare Davide Simoncelli, quest’anno allenatore del Comitato Trentino. ‘Simo’ è tornato in pista per portare punti e abbassare la penalità.

IL PODIO TRICOLORE – Tornando ai Campionati Italiani, alle spalle di Liberatore, medaglia d’argento per l’altro azzurro Hannes Zingerle. Il carabiniere ha concluso quinto, a 52/100 dalla vetta. Il bronzo è andando ancora all’Alto Adige, grazie alla prestazione di Florian Schieder, settimo a 68/100. Fuori dal podio tricolore Simon Maurberger, ottavo e medaglia di legno per 2/100.

ASPIRANTI – La classifica Aspiranti è stata vinta da Pietro Canzio, veneto che ha concluso nono assoluto. Subito alle sue spalle, decimo, Alex Vinatzer, con terzo Samuel Moling, diciassettesimo assoluto.

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...