Les Deux Alpes, per le velociste addestramento di base. Riecco Gasslitter ed E.Fanchini

Secondo giorno, ma primo a dire la verità a causa della pioggia caduta ieri in ghiacciaio, per le azzurre di Coppa del Mondo del settore velocità a Les Deux Alpes. «Ieri praticamente abbiamo fatto un allenamento ridotto a causa del temporale, oggi è il primo giorno ufficiale della stagione 2018 sulla neve. Il raduno in teoria prevede 10 giorni di training, ma visto le condizioni non ottimali del ghiacciaio transalpino abbiamo al momento programmato fino a domenica. Vedremo in itinere se allungare il periodo», ha fatto sapere Marco Viale da Sestriere, alla quinta stagione con le azzurre della velocità. Un primo periodo dedicato essenzialmente all’addestramento e sulla tecnica di base, in cui le ragazze useranno solo sci da gigante e slalom. Ancora Viale: «Oggi abbiamo lavorato su due stazioni di esercizio, con tutte le ragazze presenti impegnate. Eravamo sulla pista Mourtouze». Presenti al raduno francese Elena Fanchini, che torna sugli sci dopo l’operazione di marzo, quindi le senatrici del gruppo Verena Stuffer e Johanna Schnarf, il nuovo innesto Laura Pirovano forte del posto fisso in discesa, quindi Nicol Delago.

Les 2 Alpes
Il ghiacciaio

PUBALGIA PER MARSAGLIA – Sulla neve ecco finalmente anche Verena Gasslitter. Dopo l’infortunio di inizio dicembre in Canada, l’altoatesina è tornata con la squadra sulla neve. Oggi ha sciato in campo libero, un allenatore a turno era dedicato a lei», afferma Viale. Presente, anche con un piccolo problema legato alla pubalgia, Francesca Marsaglia. Assente il responsabile Alberto Ghezze impegnato a Cortina sulla questione iridata, a coordinare i lavori in pista Marco Viale e Giovanni Feltrin. Quindi il preparatore atletico Luca Scarian. In prima linea in questo stage anche il direttore tecnico Matteo Guadagnini. Lo staff è completato poi dal fisioterapista Giacomo Radici e dagli skiman Davide Lugon, Patrick Dorfmann e Fabrizio Cattaneo.

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...