La vigilia di Max Blardone

L'ossolano è attesissimo dopo la grande vittoria in Alta Badia

Massimiliano Blardone è reduce da un allenamento di tre giorni a Domobianca. Prima del training con Giorgio Ruschetti sulle nevi dell’Alpe Lusentino, il “Blardo” si è fatto “trattare” a Varese al bacino per una piccola contrattura, anche se oggi non sembra lamentare un dolore particolare. La vigilia di Max Blardone è stata caratterizzata dalla sciata in pista alla mattina, poi nel pomeriggio i massaggi e un po’ di tecarterapia con il ‘fisio’ Roberto Cornetti, quindi un po’ di relax. Prima dell’estrazione dei pettorali insieme ad Alberto Schieppati ha trascorso mezz’ora nello stand della Salomon situato nella via principale di Adelboden per le foto con i tifosi e gli autografi di rito. “Blardo” è sereno, misurato. “Ormai ci sono abituato, i primi anni ogni vigilia era più sentita, è normale, oggi sono finiti i tempi degli esami. Conosco il mio valore, se sto bene posso fare una grande gara. Dopo la vittoria in Alta Badia voglio confermarmi ancora al vertice, e domani ci proverò”. Un bagno di folla per l’ossolano di Pallanzeno che conclude: “La pista mi piace, il Chuenisbargli e la Gran Risa sono le mie preferite, domani ci sarà da divertirsi”. Poi incontra Ted Ligety all’ingresso dell’albergo: “Ted, speriamo che domani non ci sia la nebbia..”. Le previsioni non danno nebbia fitta, ma a mettere il naso fuori dalla sala stampa…

Altre news

Fisi: Stefano Maldifassi si candida alla presidenza. «Ho in mente una Federazione nuova»

«Pensare e vivere gli sport invernali». Questo lo slogan che chiude un breve video realizzato per annunciare la candidatura in Fisi di Stefano Maldifassi. È ingegnere biomeccanico, cinque volte campione italiano di skeleton e allenatore di quarto livello; Maldifassi...

A La Parva Colturi centra una doppietta in slalom; Tranchina secondo in gara-2

Doppietta in gigante la scorsa settimana, bis ieri e l'altro ieri in slalom. Lara Colturi ha fatto uno-due anche tra i rapid gates di La Parva, dove si sono svolte altre gare Fis. Possiamo dire che in quattro gare...

Marsaglia lotta ancora con entusiasmo: «Conta essere veloci, non l’età»

Matteo Marsaglia non molla, anzi, rilancia. Il romano di San Sicario, trentasette primavere a ottobre, è deciso più che mai per un'altra stagione in Coppa del Mondo. Reduce da un'annata davvero positiva, dove fra le varie prestazioni confortanti ha...

Vinatzer in Belgio: «Indoor per preparare l’Argentina. Contento del coach Del Dio»

Domani Alex Vinatzer effettuerà il secondo raduno sulla neve. Dopo quello di Saas Fee, il gardenese classe '99 con il team azzurro si prepara a quattro giorni nell'impianto indoor di Peer in Belgio. Eccolo Alex: «A Saas Fee alle 7.30 a...