La Stelvio è ghiaccio vivo, Galli: «Dosare le energie, altrimenti in fondo è una sofferenza»

BORMIIO LIVE – Una piastrella, ghiaccio vivo, una lastra unica. Se perfino i lisciatori del corso maestri Lombardia non passano in pista, un motivo ci sarà. Se gli skiman, non addetti ai lavori qualsiasi, scendono appiccicati alle reti si capisce oggi che condizioni insidiose troveranno i ragazzi sotto le lamine e le solette. Il freddo della notte, l’escursione termica, ha fatto tirare la Stelvio in un modo pazzesco. Fa paura sempre, figuriamoci in condizioni così difficili. Al Canalino Sertorelli incontriamo l’allenatore azzurro Patrick Staudacher: «Condizioni davvero estreme, oggi è sicuramente dura». Quando ti affacci al cancelletto di partenza ti vengono le vertigini: un budello di ghiaccio immette nella prima curva a destra e poi è tutto un dosso, un’ondulazione, uno sci che sbatte. «Oggi più di ieri», chiosa Staudacher.

GUARDA LA STart LIST CON OTTO ITALIANI AL VIA

Prima della Carcentina troviamo Lorenzo Galli, il responsabile del team azzurro, che afferma: «I ragazzi stanno bene, ieri hanno provato la parte alta per mettere a posto le linee, in particolare Innerhofer e Marsaglia. Oggi sarà una battaglia, non bisogna perdere le energie. E’ necessario sciare puliti, non eccedere in sbavature e fare le linee più semplici ma efficaci. Se arrivi con energie giù spese, poi non ne hai a sufficienza per andare dalla Carcentina al traguardo». E si, dalla Carcentina, o meglio dopo il Salto di San Pietro, è ghiaccio vivo. «Le gambe tremano già di loro, oggi chi regge nel finale fa la differenza», conclude il tecnico livignasco. Partenza ore 11.30. Forza ragazzi! Che guerra che sarà…

La partenza della Stelvio ©raceskimagazine.it

Altre news

Braathen operato di appendicite. Rientro per lo slalom iridato del 19?

Lucas Braathen è stato operato di appendicite acuta in Austria presso l'ospedale di Zell am See. Il fuoriclasse norvegese è stato dimesso in mattinata. Piinheiro ha accusato dolori forti all'addome durante una vacanza a Parigi dopo lo slalom di...

Alleghe, Pizzato gigante. Rigamonti (2°) si impone nel GPI Junior su Bertoldini e Claudani

Seconda gara ad Allegjhe: nel gigante Fis ottima prestazione dell'azzurrino Stefano Pizzato. Il C anticipa Leonardo Rigamonti Fiamme Gialle, quindi Andrea Bertoldini del Lecco AC, staccati rispettivamente di 42 e 56 centesimi. Bella prova dei due che si mettono dietro...

Coppa Europa, due top ten per le azzurre nelle discese di Chatel

La Coppa Europa femminile fa tappa sulle nevi francesi di Chatel con due discese e un superG, recupero di quello di San Pellegrino. Mercoledì, nella prima discesa, doppietta austriaca con Christina Ager che precede di 38 centesimi Nadine Fest,...

Limone, Platino si impone nettamente in gigante. Rosca anticipa Collomb e Marangon nel GPI

Seconda gara a Limone Piemonte griffata Equipe Limone e Ski College Limone. Ed è tempo di gigante Fis, con una netta vittoria dell'azzurra Elisa Platino che mette dietro di gran lunga altre due atlete della squadra nazionale: a 1.82...